Stappata per voi: Easy Rye del birrificio White Tree Brewing

In questa bella serata, mi trovo a degustare le seconda nata in casa White Tree Brewig , dopo la Cheritra è il turno della Easy Rye, già il nome mi fa presagire l’utilizzo della segale.

Stappata si presenta colore ambrato carico, la schiuma colore beige forma un bel cappello con ottima aderenza e persistenza, il naso è molto elegante, emergono i classici profumi che i luppoli americani sprigionano, agrumi, resina e a mio parere un leggero erbaceo.

In bocca attacca morbida, si avvertono subito sentori dolciastri ( caramello ), prosegue con una leggera ruvidità ( conferitale a mio parere dal utilizzo della segale ), il corpo è molto scorrevole ( Easy penso stia proprio a significare questo ), carbonatazione media e finale secco con un elegante e per nulla invadente amaro.

Nel complesso la Easy Rye, mi ha soddisfatto, ottima alternativa alla classica Ipa, la segale la rende ruvida al punto gusto e il sapiente utilizzo dei luppoli regalano un naso fino e gradevole, a mio parere l’assieme luppoli e segale riescono ad attenuare quelle note di caramello ( che ormai tanto odio ), rendendola una birra di facile beva, fresca, morbida e abboccata, il finale secco e amaro al punto giusto rinvitano alla seconda sorsata con molta rapidità

Dati tecnici:

Nome: Easy Rye – Produttore: White Tree Brewig (IT)

Stile: Sperimentali e storiche

Lotto: 059 – Scadenza: 09/14 – Campione: Bottiglia 50cl

Grado Alcolico: 5.2%vol – Fermentazione: Alta

Note: Campionatura omaggio

Informazioni su Stefano Gasparini 566 Articoli
Da sempre appassionato di tutto ciò che è BIRRA, “artigianale Italiana”, dal 2008 concretizza la sua passione con la messa on-line di NONSOLOBIRRA.NET, portale ideato per far conoscere a tutti questo fantastico Mondo, Stefano, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Ex Presidente della Confraternita della Birra Artigianale, fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers, e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011