Stappata per voi: Selvaggia del birrificio Camerini

Vista: Si presenta colore nero, impenetrabile la schiuma e di colore crema a grana grossa con media persistenza.

Olfatto: Si riscontrano note di caffè, e di torrefatto

Gusto: Attacco morbido lievemente dolciastro, si avverte subito una buona tostatura, ritornano ben evidenti le note di caffè riscontrate al naso, emergono leggeri sentori di avena, corpo con buona bilanciatura e buona consistenza, finale leggermente amaro con buona persistenza che contrasta la leggera dolcezza iniziale, carbonatazione bassa.

Abbinamenti: La Selvaggia la possiamo abbinare a carni arrosto ed affumicate, piatti con salmone, antipasti di pesce, formaggi cremosi e freschi, frutta secca.

Secondo noi: La Selvaggia è una buona oatmeal stout, al naso riscontriamo le classiche note richieste dallo stile, in bocca l’iniziale dolcezza viene ben contrastata dell’amaro del finale, corpo pieno e ben bilanciato con buona consistenza finale abbastanza lungo, nel complesso e una birra morbida, soddisfacente e ben concepita.

Dati tecnici:

Nome: Selvaggia – Produttore: Camerini (IT)

Stile: Oatmeal Stout

Lotto: 0113 – Scadenza: 01/14 – Campione: Bottiglia 33cl

Grado Alcolico: 5%vol – Fermentazione: Alta

Note: Campionatura omaggio

Informazioni su Stefano Gasparini 566 Articoli
Da sempre appassionato di tutto ciò che è BIRRA, “artigianale Italiana”, dal 2008 concretizza la sua passione con la messa on-line di NONSOLOBIRRA.NET, portale ideato per far conoscere a tutti questo fantastico Mondo, Stefano, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Ex Presidente della Confraternita della Birra Artigianale, fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers, e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011