Stappata per voi: Atlas Obscura del birrificio Evoqe

La birra che oggi mi appresto a degustare è la ATLAS OBSCURA del birrificio veneto EVOQE, birrificio relativamente giovane “2017” ma che si è già ritagliato uno spazio importante nel mondo brassicolo del bel paese, la sede è a Trebaseleghe in provincia di Padova.

Stappata e versata la Atlas Obscura si mostra con un vestito nero impenetrabile, la schiuma colore beige forma un cappello compatto, cremoso a grana fine con media persistenza, al naso si esprime in tutta la sua potenza regalando note di caffè, nocciola, liquirizia, è un leggero tono etilico.

In bocca stupisce, entra morbida con note di caffè ( ne è stata utilizzata una miscela selezionata), liquirizia, vaniglia e cioccolato amaro, il corpo scivola bene e ti accompagna verso un finale caldo leggermente acidulo, dove il caffè è ancora il protagonista, la chiusura regala calore ( la nota alcolica esce ma non invade ) e una leggera astringenza che a mio avvivo ci può stare.

Nel complesso la si può definire una birra calda, avvolgente e aggraziata a cospetto del suo importante tenore alcolico si lascia bere con buona facilità, il caffè senza dubbio è il protagonista assoluto di questa birra, ben sostenuto però da tutto il contorno.

Caratteristiche della birra degustata:

Pinta 33 Cl N.d 12/14°C 9.5%vol
Coffee Vanilla Imperial Stout L065/11.18 11/20 Alta Omaggio

 

Informazioni su Stefano Gasparini 644 Articoli
Stefano è un appassionato di birra artigianale italiana da molti anni e ha dato concretezza alla sua passione nel 2008 con la creazione di NONSOLOBIRRA.NET, un portale che mira a far conoscere al pubblico il mondo della birra artigianale italiana attraverso recensioni, degustazioni e relazioni con i produttori. Stefano ha collaborato con la Guida ai Locali Birrai MOBI ed è stato presidente della Confraternita della Birra Artigianale. È anche il fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011. In sintesi, Stefano è un appassionato di birra che ha dedicato gran parte della sua vita a far conoscere e promuovere la birra artigianale italiana.