Gnocchi di patate viola in salsa B&B (Burro e Birra Saison)

Published bySilvia Tamburini – Category: Beer&Food – Day: 29 Novembre 2020 

INGREDIENTI:

Per la Salsa
  • 30 grammi di burro di montagna
  • 50 grammi di farina tipo 1
  • Sale q.b.
  • 300 millilitri di birra Saison
  • 1 cucchiaino colmo di miele di acacia
 
Per gli gnocchi
  • 500 grammi di patate vitellotte
  • Sale q.b.
  • 90 grammi circa di farina tipo 1 + un po’ per la spianatoia
Inoltre
  • Burro fuso q.b.
  • Pepe nero macinato al momento q.b.
  • Parmigiano Reggiano 24 mesi grattugiato al momento q.b.

PROCEDIMENTO:

Sciolgo il burro a fiamma dolce in un pentolino d’acciaio dal fondo spesso, quindi unisco la farina in una volta sola.

Mescolo con una frusta mantenendo la preparazione sul fuoco fino a quando si aggrega in una massa unica, staccandosi dalle pareti.

Lontano dalla fiamma, salo leggermente e verso la birra a filo continuando a rimestare: devo ottenere una salsa omogenea e priva di grumi.

Aggiungo il miele, riporto sul fuoco e, raggiunto il bollore, cuocio per 5 minuti.

Spengo la fiamma, copro e tengo da parte.

Cuocio le patate a vapore per 30 minuti o fino a quando sono molto tenere. Le pelo ancora calde e le passo immediatamente allo schiacciapatate facendole cadere sulla spianatoia.

Lascio intiepidire leggermente, quindi unisco un po’ di sale e la farina poco alla volta, impastando velocemente con le mani.

Terminata questa operazione, l’impasto deve essere morbido seppur abbastanza consistente da permettere di formare lunghi cilindri del diametro di 1,5 centimetri.

Utilizzando un tarocco da pasticceria a bordo liscio, taglio ciascun cilindro in segmenti lunghi circa 2,5 centimetri che poi passo su un riga-gnocchi leggermente infarinato per ottenere la forma finale (in alternativa utilizzo i rebbi di una forchetta).

A mano a mano che sono pronti, sistemo gli gnocchi su un vassoio infarinato.

Porto a bollore abbondante acqua salata e vi lesso gli gnocchi per pochi minuti: appena salgono a galla, sono pronti. Li prelevo con un mestolo forato, li sistemo in una capiente ciotola e li condisco immediatamente con poco burro fuso. Muovo delicatamente la ciotola per evitare di romperli, poi li suddivido nei piatti individuali.

Condisco con la salsa riscaldata e una macinata di pepe, dopodiché rifinisco con un po’ di Parmigiano Reggiano grattugiato con una grattugia a fori larghi.

Servo immediatamente.

Difficoltà: Facile Preparazione: 35 min Cottura: 45 min Dosi per: 4 persone

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:

Nel realizzare gli gnocchi è importante non eccedere con il quantitativo di farina utilizzato per evitare che gli stessi, una volta cotti, si rivelino duri e gommosi.

Poiché ciascuna marca di farina assorbe l’umidità in modo diverso, il quantitativo indicato nell’elenco ingredienti potrebbe variare in funzione del prodotto utilizzato.

In linea di principio, è fondamentale smettere di aggiungere farina alla massa appena la stessa si compatta e permette di realizzare i suddetti cilindri.

Se prevedo di realizzare gli gnocchi con anticipo rispetto al momento di cuocerli e servirli con la loro salsa, sistemo il vassoio nel freezer e attendo che siano congelati prima di trasferirli in un sacchetto adatto alla conservazione dei cibi.

Per lessarli li tuffo nell’acqua bollente salata senza prima scongelarli.

Ricetta di PAOLA “Slelly” UBERTI, fondatrice di Libricette.eu e del blog Slelly e di SlellyBooks.com  pubblicata sul ricettario di Maltus Faber.

Pubblicata su gentile concessione di Massimo Versaci, che ringraziamo

AUTHOR PROFILE

Silvia Tamburini

Collabora attivamente nel far crescere il portale seguendo e gestendo varie rubriche, tra qui: Beer & Food; Salute è Benessere, addetta stampa del Nonsolobirra Festival

All author posts