Lo scorso weekend ero presente a Sommacampagna (VR) all’’evento “ BIRRETTE DI NATALE”, alla ricerca di nuove produzioni brassicole.

Presenti i birrifici: BREWFIST, LEGNONE, THE WALL, MR.B, LA RIBALTA, WAR, MONTE BALDO, BALADIN, BIRRIFICIO DELLA SCALA, BIRRIFICIO LESSTER e il DRUNKEN DUCK  con una ottima selezione di birre in spina.

La prima proposta di giornata e targata LEGNONE, trattasi dell’ultima nata la JACK IPA, un ipa a bassa fermentazione, morbida molto equilibrata, fresca e pericolosamente beverina, prossimo assaggio propostomi dall’amico Franz e:  KANUF, una birra alla canapa fatta in collaborazione con i ragazzi di Kanuf, birra fresca, al naso note erbacee, in bocca scende morbida, liscia con un finale a predominanza erbacea.

Passiamo poi allo stand del birrificio WAR dove a far gli onori di casa trovo Francesco Cecco Radaelli, che mi propone un assaggio completo delle birre presenti in spina, si parte dalla Berliner Weiss ANGHELA, birra brassata con l’aggiunta di Mirtillo e Ribes Nero, al naso note fruttate e un leggero sentore acidulo, in bocca entra morbida dove predominano le note di cereale, scende veloce conducendo a un finale con note di malto e sentori fruttati,  si prosegue con la pils: SIGNORA LINA, al naso note di cereale e erbaceo, in bocca entra morbida, dolciastra, finale secco con una media amaricatura a bilanciare, si prosegue con la Weast Coast Ipa RAGE, al naso note di frutta tropicale e agrumi, in bocca morbida, bilanciata, beverina e fresca, il tenore alcolico non lo si sente “7.8%vol”, finale secco pulito e ben bilanciato, proseguiamo con una collaborazione con il birrificio Svedese Spike Brewery; la Brut Ipa CIAO brassata con Yuzu profumatissimo agrume Giapponese, al naso note citriche e agrumate, in bocca attacco dolciastro, corpo scorrevole e finale estremamente secco e citrico, si prosegue con la birra di Natale SCIURA NATALIA, una Tripel aromatizzata con uva passa e arancia candita, al naso predominano note maltate, in bocca attacca morbida, calda dove il malto ancora fa da padrone, mano a mano che scende, riscalda il palato, chiude con leggere note di frutta candita e agrume, ultimo assaggio in casa War, la Russian Iperial Stout OLEW, al naso note di caffè, liquirizia, e tostato, in bocca attacca potente, concreta, ma allo stesso tempo morbida, corpo rotondo e finale secco dove tutta la potenza di questa birra si manifesta regalandomi note di caffè, liquirizia, tostate e una tono amaro con buona persistenza.

Rage - Weast Coast IPA - photo by birrificio WAR

Il prossimo birrificio è per me una new-entry, allo stand conosco Claudio e Marco che mi presentano le loro birre e il loro birrificio: Il BIRRIFICIO DELLA SCALA nasce dall’amicizia li lega fin dagli anni della scuola all’Istituto salesiano, le prime esperienze di lavoro, i primi viaggi assieme, ingredienti che amalgamati tra loro hanno reso unica l’amicizia dalla quale è scaturito il desiderio di fare qualcosa assieme.

Claudio e Marco hanno così dato vita a questo progetto che unisce passione ed amicizia.

Passione per l’eccellenza e la qualità del prodotto, attraverso un’attenta selezione delle materie prime e la scrupolosa cura dei processi di produzione.

Amicizia che lega assieme questi ragazzi, e che fa da volano per raggiungere con tenacia il perfetto equilibrio di profumi e di aromi che caratterizzano le birre artigianali del Birrificio.

Questa è la storia del Birrificio della Scala. Una storia che attraverso la sua birra trasmette tutto il gusto della semplicità!

La Traviata - IPA - photo by birrificio della Scala

Marco e in birraio del birrificio, mentre Claudio si occupa di tutto il resto, a oggi le referenze prodotte sono tre:

LA TRAVIATA, un Ipa, che al naso regala note fruttate e floreali, in bocca scende morbida ed elegante con un buon equilibrio, il corpo a una leggera predominanza maltata che va a bilanciare l’amaro importate conferito dal luppolo, la SCALIGERA e la prossima birra degustata, trattasi di una Pale Ale dal naso fruttato, in bocca predomina il luppolo con note fruttate ben in evidenza, chiude secca e leggermente maltata, dove emergono importanti note fruttate, ultimo assaggio: GRAN GUARDIA, la Belgian Strong Ale di casa, al naso note fruttate, agrumate e mielose, in bocca entra calda con note di malto, scende abbastanza velocemente regalando sentori di miele, frutta matura e agrumi, chiusura secca con note speziate e etiliche.

Si prosegue poi con due birre prodotte dal birrificio LA RIBALTA; MARLIN e BAGHEERA, rispettivamente una Bitter e una Stout, la prima servita in pompa risulta morbida con note fruttate e terrose al naso, in bocca sentori di caramello, biscotto, chiusura secca con un amaricatura a tono terroso persistente, la seconda al naso note di caffè, liquirizia e cacao amaro, in bocca morbida, chiusura con un leggero sentore bruciacchiato.

Due assaggi firmati THE WALL, la Helles REBHEL e la Rauch KAMALEON, due basse fermentazioni, la prima caratterizzata da uno spiccato aroma di malto e miele seguito da leggere note speziate e floreali date dal luppolo, la seconda invece caratterizzata dalla presenza di malto d’orzo affumicato su legno di faggio, le note affumicate sono ben bilanciate, morbide e non invadenti,  il corpo morbido e rotondo rende la birra piacevole e di facile beva. finale pulito con un lieve sapore erbaceo e fruttato, mentre il grado alcolico risulta ben nascosto.

Passaggio veloce allo stand del DRUNKEN DUCK dove assaggio la HAPPLE XMAS di OFELIA, Imperial saison da 7.5% con l’aggiunta del 10% di succo e polpa di mele di varietà antiche,  al naso spiccano sia le note fruttate riconducibili alle mele utilizzate e le note speziate tipiche delle Saison, in bocca il gusto è pieno e la sensazione alcolica leggera nonostante la gradazione, finale secco con una leggera astringenza.

Ultimo assaggio: IL MONTANTE del birrificio BREWFIST, una Doppel Bock molto interessante, al naso note tostate, in bocca attacca con una consistenza quasi masticabile, dove si avvertono sentori di caramello e un leggero biscotto, che lasciano spazio a note di luppolate eleganti e importanti, chiude secca con un bel ricordo di sé!.

Dell’evento in sè, non ne voglio parlare….. Se qualcuno di voi è passato lo scorso weekend al Palapesca di Sommacampagna e vuole dire la sua, lascio spazio ai commenti!


Stefano Gasparini

Amministratore e l'ideatore del portale, principalmente si occupa della manutenzione e dell'aggiornamento del portale, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Presidente della Confraternita della Birra Artigianale.

All author posts
[mc4wp_form id="73209"]

Abilitando i cookies ci aiuterai a offrirti una migliore esperienza di navigazione sul nostro sito! I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare o disabilitare i cookies statistici e di profilazioneCookie Policy