A Ferrara è di nuovo Acido Acida

Torna dal 29 agosto al 1 settembre il maggior festival continentale dedicato alle birre britanniche

Torna dal 29 agosto al 1 settembre il maggior festival continentale dedicato alle birre britanniche . L’undicesima edizione sarà nel segno della sostenibilità economica, ambientale e sociale, con piccoli birrifici che creano economia circolare nel proprio territorio

Dal 2014 al 2024: è nato ormai dieci anni fa Acido Acida, il festival ferrarese dedicato alle birre britanniche, che vede così andare in scena la sua undicesima edizione da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre 2024.

Un’edizione che vuole porsi nel segno della sostenibilità ambientale, sociale ed economica: “Con la Brexit, l’aumento delle materie prime e l’inflazione c’è stata una moria di birrifici – osserva l’ideatore, Davide Franchini – . La nuova ondata craft inglese è capitanata da piccole realtà, fuori dai grandi centri urbani; fortemente legate al territorio, dove creano un’economia circolare con ricadute positive sull’occupazione locale, limitando costi e rendendosi sostenibili sia economicamente che dal punto di vista ambientale. E i prodotti sono di altissima qualità, con i lotti spesso venduti ancor prima di essere prodotti: non è un caso che nei più blasonati festival craft europei si trovino proprio questi birrifici”. Birrifici incontrati personalmente grazie ad un meticoloso lavoro sul campo, con una decina di viaggi tra le campagne britanniche e i festival europei.

Saranno quindi loro, e le loro birre di cui molte mai giunte in Italia, i protagonisti di Acido Acida e delle sue varie sezioni: ricordiamo su tutte la bottaia “Tales from the Wood”, con birre barricate disponibili sia alla spina che in bottiglia.

Dopo l’edizione 2023, incentrata esclusivamente sulle birre d’Oltremanica, tornano quest’anno anche i birrifici ospiti: saranno otto, da altrettante nazioni europee. Da segnalare in questo senso anche il workshop (su prenotazione) di domenica 1 con un blendery di Den Helder (Olanda), tenuto personalmente dal produttore. Confermata poi la sezione dedicata ai sidri e lo spazio ai birrifici locali, con “Ferrara Craft Beer City”.

Anche quest’anno ci sarà poi, online a partire dal 29 luglio e presso il pub Il Molo a partire dal 12 agosto, la possibilità di acquistare i gettoni e il bicchiere in prevendita; trovando così il proprio pacchetto pronto da ritirare al banco d’ingresso, senza dover passare dalla cassa. Sarà sempre possibile utilizzare il bicchiere degli anni scorsi, acquistando solo i gettoni (1,5 euro a gettone, oppure 8 euro o 7 euro in prevendita il kit bicchiere + guida + 2 gettoni).

Ulteriori informazioni su Acido Acida, le birre e i birrifici presenti e gli eventi musicali sono disponibili sulla pagina Facebook, ed altri verranno svelati nelle settimane a venire.

Acido Acida vi aspetta dunque da venerdì 29 agosto – inaugurazione alle 18 con il concerto di Don Letts – a domenica 1 settembre, da mezzogiorno a mezzanotte, al chiostro di Santa Maria della Consolazione a Ferrara (via Mortara, 98). Info al 320 2174940 o ilmololive@libero.it

Informazioni su Chiara Andreola 47 Articoli
Veneta di nascita e friulana d'adozione, dopo la scuola di giornalismo a Milano ho lavorato a Roma e Bruxelles. Approdata a Udine per amore, qui è nata la mia passione per la birra artigianale. E non smetto di coltivarla