Una bevuta con Andrea Govoni birraio del Biren

Andrea Govoni di Biren

Eccomi di ritorno dalla prima serata “UNA BEVUTA CON IL MASTRO BIRRAIO” organizzata dalla BIRRERIA VICENTINA SETTANTOTTO, in questa occasione si andavano a degustare le birre del birrificio BIREN “Birrificio Renazzese”, in compagnia del fondatore e birraio ANDREA GOVONI, che subito mi ha accolto con la semplicità, professionalità e umiltà che lo contraddistingue.

Il birrificio BIREN nasce nel ormai lontano 2007 ispirandosi da subito alle birre di stampo tedesco <helles,  pilsner, rauch, marzen e doppelbock> inserendo poi nel tempo altri stili, fornendo una gamma produttiva che riesca a soddisfare tutti i palati.

In questa serata erano presenti in spina CHARLOTTE, RENAZZENFEST e SABINE, mentre in bottiglia si potevano degustare la TOSCO,MELANIE, VINTRO, MOSES e ROBBY.

Partiamo dalla mia prima degustazione CHARLOTTE, una weiss di 5%vol dove al naso subito si avvertono profumi di frutta matura “banana” e un leggero sentori speziato “chiodi di garofano”, in bocca crosta di pane, e una leggera nota acidula che a mio avviso ci stà.

La mia seconda birra degustata e stata la marzen RENAZZENFEST di 6%vol dove al naso avverto profumi di frutta mentre in bocca e il malto a farla da padrone, finale piacevole con una leggera nota amara.

Passiamo ora alla TOSCO, una rauch di ottima fattura con una gradazione alcolica pari a 5,8%vol, al naso note di torba, cuoio, affumicato, mentre in bocca grazie anche a una media carbonatazione si fa bere con estrema facilità, regalandomi ancora sapori di affumicato, torbato e cuoio che precedentemente avevo avvertito al naso.

Quarto assaggio di serata, MELANIE, birra al miele e precisamente melata di bosco birra con un tenore alcolico importante 7,8%vol dove al naso avverto sapori dolci, in bocca una leggera nota acidula e un finale dolciastro che non mi convince particolarmente (la riassaggerò).

Passiamo alla winther warmer VINTRO 8,3%vol, naso ricco e complesso “ cannella, chiodi di garofano, arancia amara, zenzero, in bocca attacco maltato dolciastro corposa e complessa ma con un ottimo equilibrio, alcol ben nascosto e una “spaventosa” facilità di beva ottima a mio avviso come birra invernale adatta a riscaldare queste giornate nebbiose e fredde.

Ultimo assaggio di serata ROBBY, birra alle amarene di 5,2%vol, al naso note fruttate evidenti, mentre in bocca la trovo secca e molto frizzante <ANDREA molto simpaticamente la definisce come un prosecco>, chiude con una leggera nota acidula bilanciando cosi la dolcezza conferita dall’impiego delle amarene in fermentazione. Analizzando a mio modo ROBBY con ANDREA e da “amante” delle sour ho proposto un passaggio in botte per almeno due/tre anni, e poi sarò il primo prenotato all’assaggio del prodotto finale, rimanendo in attesa di sviluppi voglio ringraziare in primis ANDREA GOVONI per l’ospitalità, pazienza, cortesia e soprattutto per la qualità delle birre proposta, lo staff della BIRRERIA SETTANTOTTO per l’organizzazione della serata permettendomi cosi di conoscere il birrificio BIREN e una parte della sua ottima  linea produttiva.

Informazioni su Stefano Gasparini 634 Articoli
Stefano è un appassionato di birra artigianale italiana da molti anni e ha dato concretezza alla sua passione nel 2008 con la creazione di NONSOLOBIRRA.NET, un portale che mira a far conoscere al pubblico il mondo della birra artigianale italiana attraverso recensioni, degustazioni e relazioni con i produttori. Stefano ha collaborato con la Guida ai Locali Birrai MOBI ed è stato presidente della Confraternita della Birra Artigianale. È anche il fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011. In sintesi, Stefano è un appassionato di birra che ha dedicato gran parte della sua vita a far conoscere e promuovere la birra artigianale italiana.