Brassando si impara: Lichtenhainer

Lichtenhainer
Storica birra di frumento tedesca, acida, affumicata e a bassa gravità. Complessa ma rinfrescante per l’elevata attenuazione e carbonazione, unite a un leggero amaro e una moderata acidità.
 
VOL. BATCH TEMPO BOLLITURA CATEGORIA BJCP DI RIFERIMENTO
55L 15+30 min  27 – Historical Beer
TECNICA ORIGINAL GRAVITY IBU BG:GU
All Grain 1.040 8.5 0.21
  Range: 1.032 – 1.040 Range: 5 – 12  
COLORE – EBC STIMA FINAL GRAVITY ATT. APP. STIMA ABV
6.6 1.008 80% 4.5
Range: 5.9 – 11.8 Range: 1.004 – 1.008   Range: 3.5 – 4.7
Materie prime: MALTO Note aggiuntive
– 5Kg Smoked 50% dei fermentabili
– 3Kg Wheat 30% dei fermentabili
– 2Kg Smoked Wheat OAC 20% dei fermentabili
Materie prime: LUPPOLO Note aggiuntive
– 29g Perle a 30 min – boil – 8.5IBU
Materie prime: ALTRI INGREDIENTI Note aggiuntive
   
Materie prime: LIEVITO Note aggiuntive
– LP 70 PP 30   
– US 05  
PROFILO DELL’ACQUA Note aggiuntive
Calcio: 60  
Magnesio: 10  
Sodio: 10  
Solfati: 90  
Cloruri: 75  
Bicarbonati: 0  
Rapporto Solfati/Cloruri 0.8  
STEP MASH Note aggiuntive
PH consigliato 5.2 L’importanza del PH (leggi)
Protein Rest    
Beta Amilasi 66 per 50min  
Alfa Amilasi    
Mash Out  78 per 10min  
NOTE TECNICHE E CONSIDERAZIONI/CONSIGLI

Utilizzare il metodo Kettle Souring:

  • Si inizia facendo lo sparge e il mash out.
  • Si fa bollire per circa 15 minuti per evitare infezioni dovute ai malti.
  • Si raffredda a 35° e si inocula il lievito LP70 PP30; con l’aiuto di un cavo riscaldante, si mantiene la temperatura costante per 18/24 ore, finché il pH sarà sceso al valore di 3.3/3.5. (Nota: chiudere ermeticamente la pentola di bollitura, aiutandosi con la pellicola e il tappo). Trascorse le 18/24 ore, si controlla il valore del pH e, se rientra nel range (3.3/3.5), si procede alla bollitura di 30 minuti, aggiungendo il luppolo che andrà a neutralizzare i lieviti lattici. Si procede poi con il consueto raffreddamento e l’aggiunta in fermentatore del lievito US05.
PROFILO FERMENTATIVO
Inoculare a 19/20°C, fermentare a 18°C per 14 giorni. Successivamente, in base alla tipologia di fermentatore, imbottigliare e carbonare a 3 volumi di CO2. Se si utilizza la tecnica isobarica, infustare e carbonare forzatamente con CO2, sempre a 3 volumi.

 

Avatar photo
Informazioni su Matteo Cazzola 3 Articoli
Appassionato maniacale dell'arte del homebrewing, dal 2023 ha deciso di mettersi in gioco, condividendo le proprie ricette e considerazioni, gestendo la rubrica Brassando si impara.