World Gluten Free Beer Award: la classifica finale

Published by: Redazione – Category: In Primo Piano – Day: 13 Settembre 2021


Le migliori birre senza glutine sono state premiate a Bologna, nell’ambito del salone internazionale SANA. Nell’area Free From Hub dell’evento bolognese, si è tenuta la premiazione del World Gluten Free Beer Award, che nel 2021 è giunto all’ottava edizione, in un momento di grande rinascita per il mondo della birra. Come già sta accadendo da diversi anni, il WGFBA continua ad evolversi, seguendo la crescita del mercato delle birre senza glutine su scala mondiale e del sidro.

Le novità di quest’anno riguardano la divisione delle birre a basso contenuto di alcool in due categorie separate, quelle di bassa e di alta fermentazione.

Con questa novità, arrivano a sette le categorie del mondiale della birra senza glutine e del sidro, confermando che il WGFBA è l’unico concorso al mondo sulle birre senza glutine ad avere una struttura così dettagliata. L’organizzazione del WGFBA è stata possibile grazie alla collaborazione con Free From Hub, il contenitore del Sana all’interno del quale avviene la premiazione del concorso, e la partnership con S-AttitudeFarabella e Ninkasi.

Questi i vincitori del World Gluten Free Beer Award 2021:

Categoria A: bassa fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5% vol)

  1. Grommet – Antikorpo Brewing
  2. Regal – Anbra
  3. Santandrea Gluten Free – BSA

menzioni

  • Glu Glu – Apuano

Categoria B: alta fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5% vol)

  1. Vetra Pale – Vetra
  2. 8 File – La Collina
  3. Brezza – Apuano

menzioni

  • Rock Jumper – Barbaforte
  • Blanche – Carrù
  • American Tea – Radical Brewery

Categoria C: bassa e alta fermentazione – alta gradazione alcolica (≥5,6% vol)

  1. Loose – Anbra
  2. Pan Versato – Apuano
  3. Blonde – Brunehaut

menzioni

  • Triple – Brunehaut
  • Red – Carrù
  • 28 Blonde – Caulier

Categoria D: bassa e alta fermentazione – luppolate (Ipa, Apa, Aipa, Neipa, etc…)

  1. Fistful Of Hops – Toccalmatto
  2. Testa Di Luppolo – Apuano
  3. Mosaico – Barbaforte / Before The Storm – Radical Brewery

menzioni

  • 28 Ipa – Caulier
  • Teseo – Labeerinto
  • Mr. Magic – Evoqe

Categoria E: bassa e alta fermentazione – birre scure (stout, porter, dark lager, etc…)

  1. 2 CILINDRI – Forte
  2. FRANK – Anbra
  3. FLEBO – Casa di cura

menzioni

  • Dark – Carrù

Categoria F: bassa e alta fermentazione – birre speziate e speciali

  1. Nazionale Gluten Free – Baladin
  2. Saison – Brunehaut
  3. Bionica – Il Mastio

Categoria G: Sidro o fermentati a base di frutta

  1. Melagodo Nuvolò – Del Fatti
  2. Melagodo Extra-Dry – Del Fatti
  3. Sidro – Baladin

menzioni

  • Melatonina – Casa di cura

Best Bio Beer

  1. Blonde – Brunehaut
  2. Saison – Brunehaut
  3. Bionica – Il Mastio

PUBBLICATO DA

Redazione

Nonsolobirra è un portale che si occupa di informazione e cultura birraria, nato nell'autunno del 2008 da un idea di Stefano “collezionista e amante di tutto ciò che è birra”.

All author posts