Stappata per voi: 51st State Ipa

Estero

Carlow Brewing Company - Ohara's

Oggi in degustazione abbiamo la 51st State IPA prodotta dal birrificio irlandese Carlow Brewing Company conosciuto anche come Ohara’s. Nel bicchiere si presenta limpida, di colore oro scarico, con una schiuma densa e cremosa dal colore bianco. All’olfatto emergono note di crosta di pane bianco con un leggero tocco di caramello, completate da profumi intensi di frutta tropicale, pesca, albicocca e pino.

Il palato è vivace, con le note precedentemente percepite all’olfatto ben delineate. La birra è scorrevole e mediamente corposa, con un finale secco e lungo, arricchito da una leggera nota balsamica e un calore etilico riscaldante.

Nel complesso, si tratta di una buona IPA che, a mio avviso, si orienta più verso lo stile New England: è beverina e pulita, secca al punto giusto, con un’amara gradevolezza che perdura a lungo.

CARATTERISTICHE DELLA BIRRA 
Birrificio: Carlow Brewing Company – Ohara’s 
Nazione: Irlanda ABBINAMENTI
Stile: Ipa Aperitivi
Fermentazione: Alta Carni bianche
Grado alcolico: 6% Vol Pizza
Grado d’amaro: Non disponibile Piccanti
Bicchiere consigliato: Pinta Americana Piatti Vegetariani
Temperatura di mescita: 8-10°C  
Campione: Lattina 33cl Dello stesso produttore
Lotto: L23185  
Scadenza o TMC: 09-2024  
Reperito: Acquisto presso GDO  
Categoria BJCP: IPA 19  
Note produttore:     
   
Merito tecnico:     
Non è mia consuetudine pubblicare il merito tecnico espresso in 50esimi delle birre che degusto e racconto, ma mi è stato chiesto da più professionisti di adottare questo sistema, quindi ho deciso di rendere pubblico pure il mio giudizio.
    Merito tecnico: 38/50
     

Informazioni di contatto:

BIRRIFICIO CARLOW BREWING COMPANY

Informazioni su Stefano Gasparini 625 Articoli
Stefano è un appassionato di birra artigianale italiana da molti anni e ha dato concretezza alla sua passione nel 2008 con la creazione di NONSOLOBIRRA.NET, un portale che mira a far conoscere al pubblico il mondo della birra artigianale italiana attraverso recensioni, degustazioni e relazioni con i produttori. Stefano ha collaborato con la Guida ai Locali Birrai MOBI ed è stato presidente della Confraternita della Birra Artigianale. È anche il fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011. In sintesi, Stefano è un appassionato di birra che ha dedicato gran parte della sua vita a far conoscere e promuovere la birra artigianale italiana.