Nonsolobirra Festival della Birra Artigianale: I protagonisti birrari

Immagine di repertorio edizione 2019

 

BEER FIRM BIRRA DUE TOCCHI (Parabiago MI) NEW ENTRY
Giovanni Novembre, appassionato di birra di qualità, ha iniziato a degustarla alcuni anni fa e successivamente ha cominciato a produrla in casa. Nel 2016 ha dato vita alla sua beer firm: Birra due Tocchi. Il suo obiettivo è creare birre dalla facile bevuta senza mai cadere nel banale, mantenendo sempre l’equilibrio perfetto. Nella sua produzione offre una vasta gamma di birre, che spaziano dalle basse fermentazioni alle alte fermentazioni, includendo stili che vanno dalla classica Helles alla più impegnativa Triple Belga.
BIRRIFICIO 17 (Castello di Godego TV) NEW ENTRY
Questo progetto è stato concepito da quattro ragazzi accomunati dalla passione per l’homebrewing, che dopo aver frequentato il corso n° 17 presso la Dieffe, hanno deciso di unire le loro forze e la loro passione. Nel Birrificio 17, Marco Michielin si occupa delle incombenze produttive. La loro linea di birre si ispira agli stili brassicoli del Vecchio Mondo, che spaziano dalla Helles Postumia alla Blanche Sfinge, passando per IPA e Stout. Inoltre, propongono anche birre stagionali come la Tripel Barba e esplorano il mondo delle IGA con birre come la Merla, che è realizzata con uve merlot. E queste sono solo alcune delle molte birre che offrono.
BIRRIFICIO BASEI (Latizana UD)
Giuseppe Ciutto, conosciuto anche come Basei, è il birraio dietro il marchio omonimo proveniente dalla regione friulana, che ha fatto il suo esordio nel panorama delle birre artigianali nel 2018. Con un passato da homebrewer, Giuseppe ha ampliato le sue competenze frequentando corsi di tecnologia della birra, come quelli presso l’Università di Udine a Latisana, in provincia di Udine. Utilizzando un impianto auto-progettato e calibrato sulle sue esigenze lavorative, Giuseppe ha dato vita a una selezione di birre che spaziano tra stili e origini diverse, accomunate da un elemento comune: l’attenzione particolare alla immediatezza e alla facilità di bevuta. Basei Brewery propone birre che si distinguono per la loro accessibilità e piacevolezza al palato, offrendo una varietà di stili che rispondono alle diverse preferenze dei bevitori. L’obiettivo di Giuseppe è quello di creare birre che siano apprezzate da tutti, grazie alla loro facilità di beva e all’attenzione posta nella realizzazione di birre di qualità
BIRRIFICIO AGRICOLO BIRRONE (Isola Vicentina VI) 
Fin dalla prima edizione (2011) il birrificio Birrone è stato con noi, primo nel credere al nostro progetto, ci ha sempre sostenuto e incentivato nella nostra passione.Birrone nasce dal sogno e dalla volontà di Simone dal Cortivo. “Grazie alla mia esperienza come panificatore e dalla passione per la birra fatta in casa, nell’aprile del 2008 fondo il mio birrificio, con la decisa volontà di produrre innanzitutto “birra da bere”. Con le prime produzioni di stampo tedesco arrivano i primi successi tra il pubblico e nei vari concorsi nazionali e internazionali. Nel 2013 traslochiamo nella nuova sede produttiva e subito arriva la consacrazione: la vittoria del concorso Birraio dell’Anno 2014. Nel 2016 ci ingrandiamo con un impianto da 60hl, il primo in Italia.
BIRRIFICIO EVOQE (Trebaseleghe PD) NEW ENTRY
Evoqe Brewing è un birrificio indipendente che porta con orgoglio la propria identità. La storia di Evoqe ha inizio nel 2017 a Trebaseleghe (PD), grazie alla passione condivisa di Mauro, Hernan e Andrea. All’interno del loro impianto di produzione, prendono forma tutte le creazioni uniche di Evoqe. Le loro ricette sono il risultato di una continua sperimentazione e della volontà di generare prodotti fuori dagli schemi convenzionali. Il nome “Evoqe” è il frutto della combinazione di tre parole chiave fondamentali per il birrificio: “EVOluzione”, rappresentante la spinta a sperimentare, testare e creare birre sempre nuove che superino i confini tradizionali; “Qualità”, sottolineando la cura nelle materie prime selezionate e nel processo produttivo; “Energia”, che simboleggia l’ardore dedicato quotidianamente a questo lavoro unico e appassionante. L’essenza della sperimentazione ha dato vita nel tempo al progetto “Evoqesour”, che si concentra su birre acide sottoposte a processi di invecchiamento in legno e arricchite con l’aggiunta di frutta. Questa iniziativa riflette l’entusiasmo e la dedizione di Evoqe nel portare avanti un viaggio di scoperta nel mondo delle birre, cercando sempre nuovi percorsi e risultati straordinari.
BIRRIFICIO GROOVE (Zugliano VI) NEW ENTRY
Groove è, innanzitutto, un birrificio artigianale con sede a Zugliano (VI). Coraggiosamente aperto nel 2020, Groove si distingue per la sua completa linea di birre che rispecchia la filosofia produttiva del birrificio: birre realizzate con cura artigianale, portando freschezza e originalità nei bicchieri dei suoi clienti. Oltre ad essere un birrificio, Groove è anche una cucina, in cui la scelta delle materie prime gioca un ruolo fondamentale. La selezione di ingredienti è frutto di un lungo lavoro di ricerca e si basa sui principi di territorialità e stagionalità. Tutte le preparazioni culinarie vengono realizzate al momento, garantendo il massimo della qualità e della freschezza, sapendo che l’attesa sarà ripagata dal gusto.
BIRRIFICIO LUCKY BREWS (Vicenza)
Lucky Brews crede nella fortuna, perché sa che dalla fortuna non ci si aspetta nulla in cambio. Come birrificio artigianale, Lucky Brews non si sottomette alle convenzioni, ma le controlla, le trasforma e le crea. La nostra missione è parlare a tutti e farlo con chiarezza, perché sappiamo che senza sincerità non c’è autentico gusto. Il nostro team è composto da persone innamorate del proprio lavoro: la birra. Il nostro cuore batte a Vicenza, ma la nostra birra viaggia ovunque, portando il nostro spirito e la nostra passione ad ogni sorso. Lucky Brews è molto di più di un semplice birrificio. Nato come beer firm nel 2012, siamo diventati un birrificio con un impianto proprio nel 2016. La nostra gamma di birre è stata in grado di stupire sia noi che i nostri clienti, grazie alla pulizia dei sapori e all’unicità di ogni creazione, ognuna con una propria anima.
BIRRIFICIO MERAKI (Susegana TV)
Circa dieci anni fa Erika e Alberto, si sono immersi nel mondo della birra artigianale e da allora il nostro interesse e amore per questo settore sono cresciuti costantemente. Attraverso anni di degustazioni, studio a casa, sperimentazioni di homebrewing e partecipazione a corsi presso Dieffe, abbiamo coltivato una passione profonda. Nel dicembre del 2018, abbiamo deciso di dare vita al nostro sogno aprendo il nostro microbirrificio artigianale: Meraki. Ma perché Meraki? Questa è una parola greca che non ha una traduzione diretta in italiano, ma esprime un concetto potente: quando qualcosa viene realizzato con anima, creatività, impegno e amore profondo. Questo concetto è uno degli ingredienti fondamentali delle nostre birre. Le creiamo con la fusione di tradizione e innovazione, in modo che ogni aspetto sensoriale possa rivelare gli straordinari profumi e sapori del nostro territorio. Le nostre birre incarnano la semplicità, la genuinità e l’attenzione ai dettagli, grazie all’utilizzo di ingredienti di alta qualità che coltiviamo principalmente noi stessi e selezioniamo con grande cura e dedizione.
BIRRIFICIO OFELIA (Sovizzo VI)
Andrea e Lisa, una coppia nella vita e nel lavoro, hanno aperto il birrificio Ofelia nel 2012, dopo un periodo di gavetta. Inizialmente, con un piccolo impianto da 1,2 ettolitri, hanno potuto fare piccoli passi sicuri, senza rischiare di proporre birre che non raggiungessero il risultato atteso. Nel 2016 hanno fatto un grande passo avanti, acquistando un impianto da 12 ettolitri e trasferendosi in una sede più ampia, che ha incluso l’apertura della Tap Room. Questo progetto è culminato nel 2022 con l’apertura del loro locale nel centro di Vicenza. Dal 2014, Andrea e Lisa hanno ottenuto molte soddisfazioni. Hanno ricevuto la chiocciola Slow Food nella guida alle birre d’Italia di Slow Food nel 2019, 2021 e 2023.
BIRRIFICIO FRATELLI TRAMI (Capriano del Colle BS)
La loro storia è intessuta di passione, in particolare per la birra artigianale, che, Nicola Trami, e suo fratello Luca Trami, condividono. Hanno coltivato questa passione per anni a livello amatoriale, prima di trasformarla in una professione. Il 18 dicembre 2010, a Capriano del Colle, Brescia, inaugurano il birrificio Fratelli Trami e da quel momento la loro storia è davvero iniziata. Oltre alla birra, un’altra grande passione che gli unisce è la montagna, e i nomi delle nostre birre sono un sentito omaggio alle leggendarie piste da sci che attraversano quei luoghi. Al birrificio Fratelli Trami, la famiglia è centrale e la passione permea ogni aspetto. Le birre Trami sono prodotte seguendo i principi tradizionali, senza pastorizzazioni o filtraggi, e senza l’aggiunta di additivi, stabilizzanti o conservanti. Si utilizzano solo quattro ingredienti: acqua, malto, luppolo e lievito, mantenendo la fedeltà all’editto di purezza emanato nel 1516 da Guglielmo IV di Baviera, seguendo gli stili classici delle tradizioni birrarie bavaresi, anglosassoni e belghe. L’impegno che mettono nella produzione delle loro birre è un riflesso della loro dedizione e passione per questo mestiere.
BIRRIFICIO TORRE MOZZA (Rovigo)
L’avventura di Daniele Menin prende il via nel 2017, quando decide di intraprendere un percorso nel mondo della birra aprendo una beer firm. Questa decisione è stata guidata dal suo desiderio di imparare l’arte di creare, a partire da quattro elementi semplici, la bevanda fondamentale che ha contribuito al successo dei suoi locali. Con un crescente desiderio di sfidarsi sempre di più, Daniele ha scelto di mettere in pratica la sua filosofia produttiva. Le sue birre sono ispirate alla tradizione inglese, e questa ispirazione ha dato origine al bisogno di intraprendere un viaggio nel Regno Unito, con l’obiettivo di esplorare a fondo le produzioni birrarie di quel territorio. Daniele sente profondamente l’idea di creare birre dalla bevuta scorrevole, che possano fungere da cornice per piacevoli serate tra amici. Tuttavia, allo stesso tempo, non può resistere al fascino della continua ricerca di stili birrari ancora poco conosciuti dal grande pubblico. La sua passione e dedizione si riflettono nelle sue creazioni, che equilibrano tra l’aspetto conviviale e la scoperta di nuove sfumature gustative.
BIRRIFICIO AGRICOLO SORIO (Gambellara VI) NEW ENTRY

Dietro questo progetto ci sono due giovani ragazzi: Giacomo Maule Mirko Boggian. Portano con sé un sogno tangibile: produrre birra partendo dalla propria terra. La birra è sempre stata un compagno di vita dell’umanità, da secoli e secoli, evolvendo in stili e seguendo tendenze. Tuttavia, esiste un modo più puro e autentico di produrla. La birra agricola parte dalla terra di origine, con la coltivazione dei cereali seguita personalmente, in rispetto alle stagioni e alle tempistiche. Questo diventa uno stile di vita che mira a valorizzare le conoscenze e le peculiarità legate alla terra stessa. Mirko, nato nel 1993 da una famiglia di agricoltori e allevatori in provincia di Vicenza, ha scoperto casualmente il mondo della produzione di birra nel 2014. Rovistando in cantina, ha ritrovato una vecchia tanica che suo padre aveva usato per produrre birra in casa. Questo ha risvegliato i ricordi di momenti passati a osservare quel misterioso oggetto che borbottava. La passione è cresciuta e dopo alcuni anni, si è iscritto Accademia delle Professioni Dieffe, dove ha incontrato Giacomo, suo futuro socio nel Birrificio Agricolo Sorio. Giacomo, nato nel 1990, ha cresciuto in una famiglia pionieristica nella produzione di vino in Italia con un approccio naturale. Scopre la sua passione per la birra attraverso uno dei suoi fratelli, che insieme ad amici cercava di produrre alcol dai cereali nella cantina di famiglia: la birra! Attratto dai profumi che si diffondevano dal processo di produzione uniti ai cereali e incuriosito dal processo stesso, Giacomo inizia a studiare, sperimentare e viaggiare. Nel 2018, si laurea presso l’Accademia Dieffe di Padova come Mastro-birraio Artigiano, dove incontra Mirko, il suo futuro socio. Insieme iniziano a discutere e sognare di produrre birra in modo diverso: nascono i primi accenni del Birrificio Agricolo Sorio. Giacomo è intuitivo e un artista nel suo campo, compone e capisce la strada da percorrere con il suo progetto di agricoltura e birra. Mirko è affascinato dal processo di produzione e dalla tradizione birraria, e insieme formano un team che unisce passione, conoscenza e creatività per portare avanti il loro sogno di creare birre autentiche e legate al territorio.

NONSOLOBIRRA FESTIVAL DELLA BIRRA ARTIGIANALE 27-29 OTTOBRE MARANO VICENTINO (VI)

Informazioni su Silvia Tamburini 149 Articoli
Collaboratrice fin dalla nascita del portale, segue e gestisce le rubriche: Beer & Food e Salute è Benessere. Sopporta la passione di Stefano e lo asseconda nelle scelte editoriali. Nel tempo libero, legge e assaggia qualche birretta