Brassando si impara: IBU

Luppolo

La “IBU” nella birra sta per Unità di Amaro Internazionali, che è una misura della quantità di amaro presente nella birra. L’amaro in una birra è principalmente dovuto ai composti chimici amari presenti nel luppolo. Il luppolo è uno degli ingredienti chiave nella produzione della birra e conferisce all’amaro profondità e complessità di gusto. I principali contributori all’amaro sono gli alfa acidi contenuti nei luppoli, e uno degli alfa acidi più noti è l’acido alfa.

Le IBU vengono misurate su una scala che va da 0 a oltre 100, anche se molte birre tradizionali hanno un valore compreso tra 5 e 50 IBU. Birre con un alto contenuto di luppolo o stili come le India Pale Ale (IPA) tendono ad avere valori IBU più elevati, mentre birre più leggere o dolci possono avere valori IBU più bassi.

Va notato che la percezione dell’amaro può variare da persona a persona, e fattori come il bilanciamento con il malto e altri aromi possono influenzare come una birra viene percepita in termini di amarezza. Pertanto, le IBU sono una guida approssimativa e non sempre riflettono completamente l’esperienza di gusto di ogni individuo.

Approfondiamo ulteriormente il concetto di IBU (Unità di Amaro Internazionali) nella birra.

  1. Misurazione delle IBU: Le IBU vengono misurate attraverso una serie di test chimici che determinano la quantità di acidi alfa amari derivanti dal luppolo presenti nella birra. Questi test misurano la concentrazione di composti come l’acido alfa e l’acido beta, che contribuiscono all’amaro complessivo.

  2. Significato della scala IBU:

    • 0-10 IBU: Birre a basso amaro, come le birre chiare o le birre di frumento.
    • 10-20 IBU: Birre moderatamente amare, come alcune lager e ale.
    • 20-40 IBU: Birre moderatamente amare a amare, come molte ale e alcune stout.
    • 40-60 IBU: Birre piuttosto amare, come le IPA (India Pale Ale) e alcune birre forti.
    • Oltre 60 IBU: Birre molto amare, spesso associate a stili di birra forti o estremi.
  3. Percezione dell’amaro: La percezione dell’amaro varia da persona a persona. Alcuni bevitori di birra possono preferire birre con IBU più elevate, mentre altri potrebbero apprezzare birre più dolci e meno amare. La percezione dell’amaro può anche dipendere dalla presenza di altri sapori, come il dolce del malto o il fruttato del lievito.

  4. Stili di Birra e IBU: Diversi stili di birra tradizionalmente presentano livelli diversi di amaro. Ad esempio, le IPA sono famose per il loro amaro distintivo, mentre le birre belghe possono essere più dolci e meno amare. Le birre di frumento e le birre chiare tendono ad avere IBU più bassi.

  5. Bilanciamento tra Malto e Luppolo: Il bilanciamento tra il malto dolce e gli amari derivanti dal luppolo è cruciale nel determinare la percezione complessiva della birra. Anche una birra con un alto IBU può essere equilibrata e piacevole se il malto riesce a controbilanciare l’amaro in modo armonioso.

In questa tabella andiamo a conoscere il valore di amaro stile per stile

3/8 – Berliner Weisse
0/10 – Lambic – Gueuze – Fruit Lambic
8/12 – American Light Lager
8/15 – Weissbier
8/18 – American Lager
10/18 – Dunkles Weissbier
8/20 – International Dark Lager – Witbier
10/20 – Scottish Light – Scottish Heavy
15/20 – Cream Ale
16/22 – Munich Helles
18/24 – Märzen
10/25 – Flanders Red Ale – Dark Mild
15/25 – Belgian Dubbel
18/25 – International Amber e Pale Lager – Festbier
20/25 – Oud Bruin
16/26 – Doppelbock
20/27 – Dunkles Bock
15/28 – German Leichtbier – Blonde Ale
18/28 – Munich Dunkel – Irish Red Ale – Bière de Garde
15/30 – American Wheat Beer – Weizenbock – Scottish Export – Belgian Blond Ale
18/30 – Kölsch – Vienna Lager
20/30 – Belgian Pale Ale – German Helles Exportbier – Rauchbier – Schwarzbier – British e American Brown Ale
18/34 – Czech Dark Lager
17/35 – Wee Heavy
18/35 – English Porter
20/35 – Saison – Czech Pale Lager – Czech Amber Lager – Pale Kellerbier – Australian Sparkling Ale – Belgian Dark Strong Ale
22/35 – Belgian Golden Strong Ale

23/35 – Helles Bock
25/35 – Ordinary Bitter
20/40 – Belgian Tripel – Baltic Porter – Sweet Stout
22/40 – German Pils
25/40 – American Amber Ale – Amber Kellerbier – Oatmeal Stout – Best Bitter
20/45 – English Golden Ale
25/45 – Irish Stout – Trappist Single
30/45 – Czech Premium Pale Lager – California Common
25/50 – Altbier – American Porter
30/50 – Tropical Stout – Strong Bitter – American Pale Ale
35/50 – Irish Extra Stout
30/60 – British Strong Ale – Wheatwine – Old Ale
40/60 – English IPA
35/70 – English Barleywine
40/70 – White IPA – Red IPA – Brown IPA – American IPA
50/70 – Foreign Extra Stout
35/75 – American Stout
50/75 – Rye IPA
50/90 – Black IPA – Russian Imperial Stout
50/100 – American Barleywine – Belgian IPA – American Strong Ale
60/120 – Double IPA

In conclusione, le IBU sono un parametro utile per comprendere il livello di amaro in una birra, ma non sono l’unico fattore che determina la complessità del gusto. La varietà di stili e l’arte della birrificazione contribuiscono a una vasta gamma di esperienze di gusto nel mondo delle birre.

Informazioni su Redazione 1008 Articoli
Nonsolobirra è un portale che si occupa di informazione e cultura birraria, nato nell'autunno del 2008 per Ascoltare e parlare di Birra Artigianale