NsB on tour: scopriamo insieme la passione e la maestria del giovane birraio Pietro e della responsabile marketing Roberta del birrificio Acelum

In piedi: Pietro e Roberta

E oggi NSB On Tour ha il piacere di essere ospite di un’azienda storica che ha recentemente cambiato proprietà. Ci troviamo a Castelcucco, un incantevole paese nella marca trevigiana situato in un territorio collinoso tra Asolo, Monfumo e le pendici del Monte Grappa. Qui, dal 2010, opera il birrificio ACELUM, che prende il suo nome dal termine latino per Asolo. Pietro, giovane ma capace birraio, e Roberta, responsabile del marketing e delle vendite, ci conducono all’interno del birrificio per mostrarci, passo dopo passo, le tecniche di produzione della birra.

Vista della sala cottura

Non mi soffermerò sui dettagli della sala cottura, del numero dei fermentatori o dei vari macchinari per il confezionamento, poiché sono sicuro che questi siano già noti a voi. Tuttavia, desidero condividere alcune delle referenze che abbiamo degustato in compagnia di Pietro e Roberta.

Il nostro percorso di degustazione ha avuto inizio con la DO’STORIESKI, una birra bianca realizzata con il grano antico Piave. Questa birra presenta piacevoli note speziate, non dovute all’utilizzo di spezie, ma bensì al lievito e al grano impiegati nella sua produzione. Si tratta di una Blanche che richiama le Saison, ma che non risulta né troppo acidula né grezza. Al contrario, la DO’STORIESKI è in grado di offrire al palato un’esperienza piacevole e rinfrescante.

La seconda proposta che ci è stata presentata è la MIHARO,  birra in stile new zeland, che si distingue per il suo profumo elegante caratterizzato da note di frutta tropicale e a pasta gialla. Al palato, questa birra conferma le sensazioni olfattive percepibili, regalando un’esperienza piacevole e rinfrescante, grazie al suo corpo snello e rotondo. La chiusura è lunga e decisa, ma al contempo morbida, con un tocco grezzo e rustico che invita a degustare un altro sorso.

Salendo di intensità e grado alcolico, abbiamo assaggiato la DUSE, una special bitter che si distingue per la sua perfetta realizzazione, in cui le note di malto come caramello, biscotto, moù e toffee si fondono armoniosamente con l’utilizzo della luppolatura continentale. Il risultato è un prodotto elegante, strutturato e ben curato

La prossima birra che abbiamo degustato è la Black Ipa BELA LUGOSI, che rappresenta la chiusura del nostro percorso degustativo. Già all’olfatto, questa birra sorprende per la sua eleganza e pulizia, con note balsamiche e resinose che si fondono armoniosamente con le note torrefatte. Al palato, la Bela Lugosi risulta morbida, con sentori di caffè e nocciola che si amalgamano perfettamente con le note balsamiche, che donano morbidezza alla bevuta. La chiusura è lunga, caratterizzata da un’amaricatura fresca, pulita e resinosa/balsamica.

Durante la degustazione, abbiamo avuto il piacere di accompagnare le birre con prodotti del territorio, che hanno saputo esaltare ancora di più i sapori delle birre proposte. Desidero ringraziare Pietro e Roberta per l’ospitalità e per averci mostrato il Mondo Acelum attraverso la loro passione e competenza.

A.. quasi dimenticavo, è i due assaggi della R.I.P. ? ve ne parlerò in altra sede.

Informazioni su Stefano Gasparini 625 Articoli
Stefano è un appassionato di birra artigianale italiana da molti anni e ha dato concretezza alla sua passione nel 2008 con la creazione di NONSOLOBIRRA.NET, un portale che mira a far conoscere al pubblico il mondo della birra artigianale italiana attraverso recensioni, degustazioni e relazioni con i produttori. Stefano ha collaborato con la Guida ai Locali Birrai MOBI ed è stato presidente della Confraternita della Birra Artigianale. È anche il fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011. In sintesi, Stefano è un appassionato di birra che ha dedicato gran parte della sua vita a far conoscere e promuovere la birra artigianale italiana.