La birra solidale di Matteo Faresin

Published by: Stefano Gasparini – Category: Articoli – Day: 30 Settembre 2022

Oggi vi voglio raccontare la storia di un coraggioso giovane vicentino, che non si è arreso alla malattia, ma ha trasformato la propria idea in una realtà.

Calciatore e padre di 34 anni, nel 2019 si vede la vita stravolta da una malattia, che lo costringe in sedia a rotelle. Le parole sono quelle di Matteo Faresin, padre di famiglia ed ex capitano del Cartigliano calcio, a cui nel marzo del 2019 è stata diagnosticata «stronza», la Sla.

Partiamo dal novembre 2018, quando la Matteo e la propria compagna, ricevono la notizia migliore della loro vita, diventeranno a breve genitori, ma la vita purtroppo sa anche essere cruda e crudele, neppure il tempo di festeggiare questa notizia che Matteo nel marzo 2019 viene ricoverato per dei dolori muscolari.

Matteo Faresin

Dopo 3 giorni, li viene comunicata la notizia peggiore della sua vita, “sei affetto da SLA!“. Da quel giorno, la sua vita è cambiata completamente, e ad oggi si sente un cervello imprigionato in un corpo impossibilitato a fare qualsiasi movimento. Nel primo periodo, dopo la diagnosi, vive questa sfida, da agonista, provando in tutti i modi a contrastare ogni piccolo cambiamento quotidiano. 

Ma con il passare del tempo si rende conto che combattere un avversario cosi devastante e forte è inutile, ma Matteo non si arrende non ha nessuna voglia di alzare bandiera bianca, ed inizia a pensarla come una scomoda convivenza, da quel momento nella sua testa è cambiato tutto.

C’è una citazione racconta Matteo che è stata la fonte di ispirazione, citazione letta poche settimane dopo la diagnosi, senza darci la dovuta importanza, ma che riletta circa un anno dopo, è rimasta impressa nella mente, citazione che si ripresenta puntuale ogni santo giorno, e che Matteo cerca di metterla in pratica!

Invece di pensare, e lamentarti, per quello che non puoi fare, a causa di ciò che non hai, pensa a quello che puoi fare, grazie a ciò che hai!

Grazie a questa citazione, sono fiorite molte idee, tra queste c’era quella di creare un logo, e dedicarlo alla propria madre Fabiola, che tutti chiamavano “Fabi”.

Da qui è nato il progetto “Faresin birre”! Un’iniziativa, comunicata dal 34enne «con grande orgoglio e soddisfazione», resa possibile grazie al birrificio trevisano «32 via dei birrai».

Per acquistare le birre di Matteo vi basterà cliccare sul seguente link – Le Birre di Matteo – contribuendo cosi all’iniziativa

Ringrazio Lisa, per avermi fatto conoscere questo importante progetto, e spero quanto prima di poter scambiare quattro chiacchiere con l’amico Matteo

Il logo dedicato alla mamma FABI

Stefano Gasparini

Da sempre appassionato di tutto ciò che è BIRRA, “artigianale Italiana”, dal 2008 concretizza la sua passione con la messa on-line di NONSOLOBIRRA.NET, portale ideato per far conoscere a tutti questo fantastico Mondo, Stefano, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Ex Presidente della Confraternita della Birra Artigianale, fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers, e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011

All author posts