Foràn, dopo il premio internazionale inizia la maltazione a Udine

Comunicato stampa

Il birrificio artigianale di Castions di Strada, aggiudicatasi la menzione di merito al World Gluten Free Award, inizia a maltare il proprio orzo biologico all’Università di Udine. E guarda ai mercati internazionali

Visione globale, ma con una filiera locale e radicamento sul territorio: continua ad essere questa la filosofi a di lavoro del birrificio artigianale Foràn di Castions di Strada (Udine), che ha messo a segno nell’ultimo mese risultati significati vi su entrambe queste direttrici.

Il 9 settembre scorso la loro Helles B.O.N.A., biologica e senza glutine – unica in regione e tra le poche in Italia a vantare entrambe le certificazioni – si è aggiudicata la menzione di merito nella propria categoria al World Gluten Free Award tenutosi al SANA di Bologna. “Ricevere premi così prestigiosi, contando che erano oltre 400 da tutto il mondo le birre in concorso, ci ricompensa di tanto lavoro e dedizione – afferma Ivano Mondini, mastro birraio e titolare dell’azienda insieme al fratello Flavio –, così come è stato per il premio al Best Italian Beer di Perugia alcuni mesi fa.

Abbiamo aperto il birrificio pochi mesi prima dello scoppio della pandemia, e questo inevitabilmente ha inciso sul normale avvio dell’attività; ma questo non ci ha distolto dal perseguire un prodotto di elevata qualità, ed ora finalmente i risultati si cominciano a vedere. Risultati che passano attraverso la coltivazione dell’orzo biologico coltivato nei nostri terreni e poi maltato”.

Appunto sul fronte della maltazione sta la seconda novità. Infatti parte rilevante del lavoro, sinora effettuato al COBI di Ancona, passa da questo mese alla malteria dell’Università di Udine, dove opera la squadra diretta dal prof. Stefano Buiatti; chiudendo così l’intera filiera a livello locale. “Siamo in attività da circa un anno, con il dott. Paolo Passaghe in particolare a seguire in prima persona tutte le maltazioni – spiega Buiatti –. Lavoriamo su piccoli volumi e non è facile soddisfare tutte le richieste; ma è un contributo fondamentale per poter legare al territorio la produzione di birra, trasformando l’orzo coltivato qui. Appunto per questo la cosa ha già suscitato l’interesse di diversi agribirrifici locali: e fa molto piacere che tra questi ci sia Foràn, visto che Ivano Mondini si è formato qui come birraio. È bello vedere come la collaborazione tra l’Università, le persone che vi hanno studiato e le aziende che queste avviano continui negli anni; e lo è ancora di più quando le persone, come in questo caso, ottengono riconoscimenti anche internazionali per il proprio lavoro”.

Nei progetti per il vicinissimo futuro stanno invece gli sviluppi sul fronte internazionale, campo in cui i birrifici artigianali italiani sono ancora poco presenti: “Stiamo per concludere importanti accordi commerciali che vedranno Birrificio Foràn diffondersi all’estero – prosegue Ivano –. Non posso naturalmente dare i dettagli finché questi accordi non verranno effettivamente siglati, ma posso anticipare che riguardano l’Inghilterra e alcune strutture turistiche del Nord Africa”.

Anche al di fuori dei confini nazionali si berrà quindi la birra di Castions di Strada, notizia rispetto alla quale ha espresso il proprio entusiasmo anche il sindaco Ivan Petrucco: “Sicuramente è motivo di orgoglio per una piccola comunità il fatto di avere aziende che si fanno conoscere in Italia e all’estero – ha affermato –. Parliamo peraltro di un’azienda che è un esempio virtuoso di passaggio generazionale, dato che Ivano e Flavio hanno colto questa opportunità di sviluppo per l’azienda del padre puntando su biologico e filiera corta. E anche noi, come amministrazione comunale, li avevamo infatti premiati come azienda dell’anno: ora posso dire con soddisfazione che avevamo visto giusto”.

Fonte CS – Andreola

Informazioni su Redazione 1021 Articoli
Nonsolobirra è un portale che si occupa di informazione e cultura birraria, nato nell'autunno del 2008 per Ascoltare e parlare di Birra Artigianale