Assaggiando Meraki

Published by: Stefano Gasparini – Category: Recensioni – Day: 16 Marzo 2021


Mi trovo “virtualmente” a Susegana (TV), sede del giovane birrificio MERAKI. Nel 2018 Erika Checuz e Alberto Colladello, giovane coppia di quarantenni, decidono di fare della loro passione un lavoro.

Dopo anni di assaggi, studio casalingo, cotte fatte in casa e corsi Dieffe nel 2018 la svolta con l’apertura di un proprio birrificio e la concretizzazione del loro sogno.

Meraki è una parola greca, la cui traduzione vera e propria non rappresenta una parola, ma un concetto che fa riferimento a un qualcosa che viene fatto con la propria anima, impegno e creatività, il tutto condito da tanto amore, impegno e passione.

Questo vuole essere uno degli ingredienti fondamentali delle loro birre, realizzate unendo la tradizione all’innovazione, in modo che l’approccio sensoriale riveli i meravigliosi profumi e sapori del loro territorio ed esprimano nel contempo i sentori di un prodotto semplice, genuino e realizzato con prodotti di qualità, coltivati prevalentemente da loro stessi e selezionati con cura e ricercatezza.

Ho avuto la possibilità di assaggiare qualche loro produzione che vi voglio presentare:

Alberto e Erika

BUFO BUFO: American Wheat con un bouquet olfattivo molto amplio (floreale, resinoso e fruttato), al palato vivace, note di crosta di pane bianco, caramello e un leggero biscotto, bevuta snella, finale secco con un amaricatura importante erbacea/fruttata lunga e persistente.

VOLPE ROSSA: Belgian Pale Ale delicata negli aromi, al palato morbida dove a dettare il percorso sono le note di caramello, tostate e di frutta secca, bevuta veloce, finale mediamente dolce dove l’amaricatura rimane timidamente a margine.

LADY BROWN: inquadrata stilisticamente come una fruit beer, all’olfatto note di cereale, sentori erbacei, fruttati, frutta secca e castagna, al palato pulita, dove si ritrovano le note maltate percepite all’olfatto, corpo medio ben armonizzato, il finale vira leggermente verso il dolce dove si percepisce in forma leggera la castagna, chiusura con un amaricatura gentile e lunga.

MERLO: Italian Grape Ale prodotta utilizzando uve Merlot, al naso ricca di sfaccettature, note maltate, fruttate e vinose, in bocca vivace (come una bollicina) ma morbida allo stesso tempo, chiusura secca lunga dove la parte vinosa è la protagonista condita da una lieve acidità.

HOPALE NERA: Black Ipa profumata e decisa, note fruttate, agrumate, floreali spiccano all’olfatto, in bocca concreta e vivace, note maltate (caramello, tostato, biscotto) aprono la strada a sentori di frutta con nocciolo, agrumi e fiori, chiusura secca lunga e ben amaricata

MOLOTOV: la potente Imperial porter da 9°vol, al naso prevalgono toni maltati che vanno dal cioccolato fondente al caffè, sentori di vaniglia e alcolici, in bocca potente e vellutata a farla da padrone sono le note di cereale e tostato, seguite da frutta rossa sotto spirito e una leggera vaniglia, corpo medio/alto finale secco corto dove esce il calore etilico in tutta la sua potenza.

Appena mi sarà concesso la mia intenzione e quella di visitare personalmente il birrificio gestito da Erika e Alberto e raccontarvi più nel dettaglio la giovane storia di questi “giovani quarantenni”.

BIRRIFICIO ARTIGIANALE MERAKI

Via Foresto 87 – 31058 Susegnana (TV) – Erika 347 090 4834 – Alberto 349 350 8208

www.birrameraki.it – merakibirrificioartigianale@gmail.com 

 

L'AUTORE

Stefano Gasparini

Da sempre appassionato di tutto ciò che è BIRRA, “intesa come artigianale Italiana”, dal 2008 concretizza la sua passione con la messa on-line di NONSOLOBIRRA.NET, portale ideato per far conoscere a tutti questo fantastico Mondo, Stefano in primis, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Ex Presidente della Confraternita della Birra Artigianale, fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers.

All author posts