Abbiamo una nuova one shot a bassa fermentazione, serie viaggi, disponibile a partire dal 31 agosto 2019

Xin Chào ovvero india pale lager, di ispirazione vietnamita, 6.0% con buccia di pomelo e chili.  Seconda one shot dedicata ai viaggi, nello specifico al Vietnam.

Il nome “Xin Chào” è il saluto universale e adatto a tutte le occasioni che si porge in Vietnam, un ciao rivolto a tutti.

Ci piacerebbe invitarti all’aperitivo di presentazione

➡️ APERITIVO DI PRESENTAZIONE SABATO 31 AGOSTO IN BIRRIFICIO

DALLE 11.00 ALLE ALLE 16.00

➡️ Cosa si mangerà?

BANH – MI ovvero lo street food fusion per eccellenza: baguette di influenza francese, salse, ingredienti e condimenti vietnamiti, preparati da noi in tap room grazie ad un illuminante corso di cucina fatto a Ho Chi Minh durante il nostro viaggio

➡️ E si berrà Xin chào 🙂

➡️ DESCRIZIONE:

✦Xin Chào // India Pale Lager con infusione di buccia di pomelo e chili, 6% vol.

Dal colore ambrato chiaro, al naso spiccano le note agrumate di pompelmo rosa e arancia amara derivanti dalla scorza di pomelo che è responsabile anche della delicata sensazione amara dovuta allo spesso strato di albedo. In bocca continuano le sensazioni agrumate e sul finale si aggiunge una leggera e balsamica sensazione piccante che accompagna la bevuta in fondo al palato derivata dal chili usato. La facilità di beva dovuta alla bassa fermentazione nasconde bene i 6 gradi alcolici. Abbiamo conciliato la freschezza e la facilità di beva (che ben si accompagnano alle calure vietnamite) di una India Pale Lager con le note agrumate del pomelo, agrume molto grande che ricorda un incrocio tra un’arancia e un pompelmo e il chili, spezia che permea praticamente tutta la cucina vietnamita.

➡️ ETICHETTA

✦ E’ stata realizzata da // Ngoc Phuong Ong, illustratrice, artista, modella e performer nata in Italia con origini vietnamite. Per noi ha realizzato un’etichetta molto evocativa di suggestioni Vietnamite.

Dice “Questa illustrazione è un omaggio al mio concetto di femminilità tipica vietnamita, per cui prevalgono colori che a me personalmente rimandano al paese di origine dei miei genitori: una ragazza in ao dai in mezzo alla natura e alle costruzioni dell’uomo. E l’azzurro è quello del cielo e dell’acqua, aria e acqua sono due elementi fondamentali nella mia produzione.”

➡️ SERIE LIMITATA VIAGGI #2

✦ Amiamo viaggiare e lo facciamo anche pensando alla birra. I gusti, gli aromi e i profumi che sentiamo quando viaggiamo li vogliamo imbottigliare. Ogni volta che torniamo a casa portiamo con noi un bagaglio di emozioni gastronomiche che ci accompagna nei giorni successivi e che ci stimola la fantasia e la voglia di creare sempre prodotti nuovi. Per questo motivo abbiamo deciso di creare una serie di birre dedicate ai nostri viaggi, che esprimano l’anima del paese che abbiamo appena visitato e che siano in grado di trasportare chi le beve in un posto lontano che a noi ha regalato tante emozioni.

La prima è stata Dipalicious, double ipa dedicata alla California (ora diventata una birra della linea fissa), la seconda è Xin chào dedicata al Vietnam, paese che ci ha visti scorazzare a febbraio di quet’anno in lungo e in largo con nostra figlia di quasi tre anni, ma soprattutto con ogni mezzo di locomozione possibile e immaginabile, dall’ aereo allo sleeping-bus, dal tuk tuk al rickshaw (ebbene si, in realtà il gloriosissimo RISCIO’ si scrive così)  che ci ha permesso di essere travolti da un’infinità di profumi, di colori e di sensazioni. La scelta del tipo di birra questa volta è stata un po’ più elaborata, sia per la mancanza di tradizione birraia nel paese della stella d’oro, sia per la quantità di frutta e spezie che stuzzicavano la nostra fantasia. Alla fine abbiamo scelto le sensazioni agrumate del pomelo, frutto molto usato nella cucina Vietnamita, anche come base di insalate fresche e preparazioni salate ed il chili, peperoncino che viene messo praticamente in ogni piatto, sempre ben dosato. Lo abbiamo usato per esaltare le sensazioni agrumate del pomelo e stuzzicare il palato con una nota leggera piccante che si sente dal secondo sorso di xin chào.