Nonsolobirra presenta il birrificio Rurale

Il birrificio Rurale, la cui sede si trova all’interno dell’ Azienda Agricola Fattoria Oasi in località Cascine Calderi nel territorio comunale di Certosa di Pavia, apre i battenti nel 2009.

La storia del birrificio è quella classica che accomuna la maggior parte dei birrifici, nel loro caso sono passati più di dieci anni spesi tra pentoloni … bolliture e fermentazioni fatte in casa. All’inizio un paio di preparati poi il passaggio al malto in grani, luppolo in fiori, lieviti secchi e liquidi.

Molte birre da rifare, ma anche molte birre condivise con amici stupiti dalla birra che stavano bevendo, non fosse una birra “compra” al supermercato ma bensì prodotta artigianalmente tra le mura domestiche.

Affascinati dal fatto che queste birre cosi diverse da quelle commerciali per profumi, sapore … e spinti dalla voglia di capire, conoscere e imparare nuove cose si avvicinarono al mondo della birra artigianale frequentando corsi di degustazione, corsi di birrificazione assieme ad altri appassionati, provando tecniche diverse sperimentando ingredienti diversi …. Li vediamo partecipare a concorsi per homebrewers con ottimi e pessimi risultati, ma ormai nella loro testa il “tarlo” della birra si era ormai ben insediato.

Il primo azzardo fu scatenato da una visione passeggiando tra i campi di frumento “trasformato subito in orzo dalla mente” e immaginato come birra. Il secondo fu quello di condividere l’idea con gli amici.

Il terzo e stato quello di iniziare a guardarsi attorno per trovare la location adatta per realizzare la loro idea.

Convinti che la birra sia un prodotto della terra il contesto più adatto alla realizzare il loro birrificio e quello rurale, trovano un silos nella campagna di Certosa di Pavia che in maniera molto originale adattano a birrificio, in questo contesto nasce il birrificio Rurale dove i protagonisti sono: Beppe SerafiniSilvio CoppelliLorenzo Guarino (il birraio), Stefano Carnelli e Marco Caccia.

Nel loro impianto da 7Ht dislocato in maniera verticale lungo il silos (mulino al secondo piano, ammostamento e cottura al primo, fermentazione al piano terra) producono sei birre.

La Seta una Witbier di 5%Vol;

La Terzo Miglio una American Pale Ale di 5.8%Vol;

La Blackout una Stout di 4.2%Vol;

La Milady una Bitter di 5.5%Vol;

L’Oasi una birra che rientra nella categoria speciali di 5%Vol;

La Castigamatt una India Pale Ale di 7.5%Vol.

Il birrificio Rurale ha iniziato a farsi conoscere al grande pubblico grazie al quanto gradito successo ottenuto dalla Terzo Miglio la loro interpretazione dalla APA, al concorso “birra dell’anno 2010” affermandosi al primo posto in una categoria molto combattuta e rappresentata.

Successo bissato l’anno successivo dalla Castigamatt conquistando il primo posto nella categoria “Birre scure ad alto grado alcolico, d’ispirazione angloamericana” al concorso “birra dell’anno 2011”.

Info: Nuova sede a Desio (MB) via del Commercio, 2

Informazioni su Stefano Gasparini 566 Articoli
Da sempre appassionato di tutto ciò che è BIRRA, “artigianale Italiana”, dal 2008 concretizza la sua passione con la messa on-line di NONSOLOBIRRA.NET, portale ideato per far conoscere a tutti questo fantastico Mondo, Stefano, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, e Ex Presidente della Confraternita della Birra Artigianale, fondatore del gruppo Nonsolobirra Homebrewers, e organizzatore del Nonsolobirra festival dal 2011