Coronavirus, l’Oktoberfest non si terrà nel 2020. Il presidente della Baviera: “Dispiace e fa male. Ma sarebbe irresponsabile”

🧑 Redazione       🗂 News      ⌚ 21 Aprile 2020      🌎 Fonte: Il Fatto Quotidiano

“Fa male, dispiace molto, ma quest’anno non è un anno normale”, ha spiegato Markus Soeder. Ma a pochi mesi dalla pandemia “sarebbe irresponsabile” tenere una manifestazione del genere.

L’Oktoberfest 2020 è stato cancellato. La popolare festa della birra che si tiene in Baviera tornerà nel 2021, hanno stabilito le autorità tedesche. “Abbiamo deciso che l’Oktoberfest quest’anno non si terrà”, è stato l’annuncio del presidente della Baviera Markus Soeder.

“Fa male, dispiace molto, ma quest’anno non è un anno normale”, ha spiegato. Ma a pochi mesi dalla pandemia di coronavirus “sarebbe irresponsabile” tenere una manifestazione del genere, ha sottolineato Soeder.

Quest’anno l’Oktoberfest avrebbe dovuto tenersi dal 19 settembre al 4 ottobre, come di consueto, a Monaco di Baviera. Niente sfilata tradizionale di mastri birrai e carrozze all’apertura, nessuna apertura del primo fusto, in diretta tv, a colpi di martello da parte del sindaco della città né fiume di birra serviti nei capannoni per due settimane.

 


INFORMAZIONI

L’Oktoberfest (letteralmente: “Festa d’ottobre”, in bavarese Wiesn) è un festival popolare che si tiene a Monaco di Baviera, in Germania, negli ultimi due fine settimana di settembre e il primo di ottobre: è l’evento più famoso ospitato in città, nonché la più grande fiera del mondo, con mediamente 6 milioni di visitatori ogni anno (quasi 7 milioni nel 2011) con un consumo di 7,5 milioni di boccali di birra. Anche altre città del mondo ospitano feste simili chiamate anch’esse Oktoberfest e ad esso ispirate.

Presso l’area di Theresienwiese,con 42 ettari (0,42 km2) di estensione, si prepara un grande luna park e si montano gli stand (Festzelte) dove sono servite le sei marche di birra storiche di Monaco di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu) autorizzate a produrre la bevanda per l’occasione; ognuno dei 14 stand più grandi è in grado di ospitare dalle 5 000 alle 10 000 persone; in ogni stand vi è un palco centrale sul quale si esibiscono gruppi musicali nel tradizionale stile schlager. La festa inizia con la cerimonia di stappo della prima botte, trasmessa in diretta televisiva in Eurovisione e con la tradizionale processione.

 

L'AUTORE:

Redazione

Nonsolobirra è un portale che si occupa di informazione e cultura birraria, nato nell'autunno del 2008 da un idea di Stefano “collezionista e amante di tutto ciò che è birra”.

All author posts