Successo Italiano al Barcelona Beer Challenge: L’Eccellenza delle birre Nazionali risplende con 77 medaglie

Dalla Spagna, l’Italia della birra ritorna con un notevole carico di medaglie, superando ampiamente i numeri della precedente edizione. Nel 2024, abbiamo raggiunto un totale di 77 riconoscimenti, distribuiti in 23 medaglie d’oro, 28 d’argento e 26 di bronzo (la scorsa edizione le medaglie sono state 67 suddivise in 19 ori, 24 argenti e 24 bronzi). Questi risultati testimoniano ancora una volta l’eccellenza della qualità delle nostre birre, che hanno conquistato premi in ben 43 categorie su 58, evidenziando la nostra capacità di proporre una vasta gamma di stili birrari.

Analizzando la classifica, emerge che sette categorie sono state completamente dominate dalle birre italiane: Kolsch & German Helles; RauckBier; Amber Bitter; English IPA; Historical Beer, Alternative Fermentables Beer e Smoked Beer. Un altro riconoscimento significativo è stato ottenuto dal birrificio PUDDU, proclamato birrificio rookie dell’anno.

Approfondendo, esploreremo i birrifici e le birre che hanno conquistato medaglie in questo prestigioso concorso.

Iniziamo con due birrifici che hanno ottenuto 5 riconoscimenti ciascuno:

MISTER B ha ottenuto l’oro con la B.LATTA (British Bitter), seguita da quattro medaglie d’argento conquistate con BOODINO (Pastry Stout), B.U.F.U. (Specialty IPA), BAMBA (Hazy IPA) e BE (American Beer). In fotocopia il birrificio HAMMER, oro con KORAL (American IPA) e quattro medaglie d’argento con BUNDES (German Pils), MINI (Session IPA), HIRSCH (European Sour Ale) e ASIA (Belgian Ale).

A quota 4 riconoscimenti troviamo in solitaria il birrificio OFELIA, che si aggiudica la medaglia d’oro con ILLUSTRI (British Golden Ale), due argenti con THE DARK SIDE OF SAISON (Alternative Fermentables Beer) e RIDE COQ CHILI PEPPERS (Spice, Speciality Spice), e un bronzo con la UILL IU BAI (American Pale Ale).

Tre riconoscimenti per tre birrifici, SERRA STORTA ha conquistato due medaglie d’oro con BIANCA (German Wheat) e PIPER (Saison), e un bronzo con ERICA (Kolsch German Helles). Il birrificio ESTENSE ha ottenuto una medaglia d’oro con SMOKY BOMB (Rauchbier), e due medaglie d’argento con ATHESTE (Munich Helles) e MUNICH BE (Dark European Lager). Infine, il birrificio PUDDU ha ricevuto una medaglia d’oro con PORTER (English Porter), un argento con SAISON (Belgian Single e Dubbel), e un bronzo con COFFEE PORTER (Spice, Speciality Spice).

A quota due riconoscimenti troviamo un nutrito gruppo di birrifici. Iniziamo con le due medaglie d’oro del birrificio 4 MORI, conquistate con POZZO 16 (Munich Helles) e POZZO 9 (Amber Bitter). Il birrificio LEGNONE si distingue con due ori, grazie a TESTA DI MALTO (German Pils) e MONKEY PLANET (Double IPA). Anche la FABBRICA BIRRA PERUGIA fa incetta del metallo più prezioso, ottenendo l’oro rispettivamente con CALIBRO 7 (American Pale Ale) e GOLDEN JAZZ (Blond Ale). Il birrificio BIRRA GAIA si aggiudica un oro e un argento rispettivamente con INFRASNATOR (FestBier & Helles Bock) e ALICE 2.0 (Hazy Pale Ale & Other Speciality Pale Ale).

Oro e argento vanno a HORO con TIFOMOURINHO (Dark European Lager) e SEDILO NORD (International Amber & Dark Lager). Il birrificio di CAGLIARI si aggiudica un oro e la menzione Platinum con SANT’ELIA (Belgian Single & Dubbel), mentre l’argento va alla MUTTA AFFUMIADA (Smoked Beer). VERTIGA condivide il successo con i suoi colleghi, portando a casa oro e argento rispettivamente con BALI (Session IPA) e ALNMA (American IPA). L’ultima doppietta oro/argento va a CLATERNA con KELLER PILS (Historical Beer) e RUSTICANA (Fruit, Fruit and Spice & Speciality Fruit Beer). Il birrificio DICIOTTOZEROUNO si distingue con due riconoscimenti: una medaglia d’oro conquistata con la GRUN (Kölsch & German Helles) e un bronzo con la MINIMAL (Hazy IPA). Un risultato simile è stato raggiunto dal birrificio BIONOC, che ha ottenuto un oro con la LIPA (English IPA) e un bronzo con la GOLDON ALE (British Golden Ale).

Le doppiette non si esauriscono qui; sette birrifici si sono distinti per aver conseguito due riconoscimenti rispettivamente d’argento e di bronzo. Andiamo a conoscerli:

Iniziamo con ANTIKORPO, che ha conquistato l’argento con RAUCH’N’ROLL (Rauchbier) e il bronzo con la WAHINE (Belgian Ale). BEHA BREWING COMPANY ha ottenuto l’argento con SPASSO (Amber Bitter European Beer) e il bronzo con LA BIRRA DEL BAGNINO (German Wheat). Il PICCOLO BIRRIFICIO CLANDESTINO si è classificato sul podio con l’argento della SANTA GIULIA (Dark Mild & British Brown Ale) e il bronzo della FORTEZZA NUOVA (Strong British Ale). Il birrificio 50&50 si è aggiudicato l’argento con DOUBLE GOD (Double IPA) e il bronzo con la LUP8 (American Strong Ale). Proseguiamo con la doppietta argento/bronzo che vede TORREMOZZA piazzare al secondo posto KOLLER (Historical Beer) e al terzo posto la IPAMENA (English IPA). Anche per il birrificio ABUSIVO si sono registrati ottimi risultati, con un argento per la FAMIGERATA (Grape Ale) e un bronzo per NOSTALGIA DI BAMBERGA (Smoked Beer). Altro ottimo risultato per EVOQE BREWING che ha ottenuto due medaglie nella categoria Catharina Sour: argento per EVOQE SOUR #8 e bronzo per EVOQUE SOUR #3.

Due medaglie di bronzo sono andate al birrificio TOCCALMATTO con 28 TRIPEL GF (Belgian Tripel) e 28 BLOND GF (Belgian Blond Ale & Golden Strong Ale), a chiudere il quadro delle doppiette.

I riconoscimenti per i birrifici non si fermano alle doppiette; dobbiamo ancora illustrare i singoli piazzamenti che vedono ancora 18 birrifici premiati. Iniziamo con le medaglie d’oro assegnate al birrificio 61CENTO con KUMA (Smoked Beer), a HARVEST SARDINIAN CRAFT BEER con CARIGNOSA (Alternative Fermentables Beer), e a INCANTO con la 21 12 (Autumn & Winter Seasonal Beer). Le medaglie d’argento vanno a ACME con SPITZE (Kölsch & German Helles), al birrificio KEJA con la CALMEDIA (Pacific Beer), e al P3 con la 50 NODI (English IPA).

Rimangono ancora da menzionare le singole medaglie di bronzo conquistate da 12 birrifici. Iniziamo con BADIPONGO con BOOCK (Festbier & Helles Bock), ALEGHE con la BRUSATA’ (Rauchbier), LEUMANN con LA TENEBROSA (Dark European Lager), VOJO con RADIRO (British Bitter), BIRRIFICIO AGRICOLO REFORTE con SUBOBOTI (Dark Mild & British Brown Ale), BIRRIFICIO BADALA’ con STORTER (American Porter & Stout), BIRRIFICIO SABINO con la VENERE (Saison), BIRRIFICIO DEL FORTE con la REGINA DEL MARE (Belgian Dark Strong Ale), QBEER con la SPECIAL K (Historical Beer), FERMENTO MARSO con SOL INVICTUS (Autumn & Winter Seasonal Beer), BREW BAY BEER con E.QU.A (Alternative Fermentables Beer), e al birrificio BASEI con la BARU (Pacific IPA).

In conclusione, il trionfo delle birre italiane al Barcelona Beer Challenge 2024 è un segno tangibile dell’incessante impegno e della creatività dei birrifici nazionali nel produrre birre di altissima qualità. Con 77 medaglie conquistate, l’Italia si riafferma come una potenza birraria internazionale, dimostrando la sua capacità di spaziare tra una vasta gamma di stili e di superare ogni sfida competitiva. L’orgoglio per questo risultato non solo celebra l’eccellenza delle nostre birre, ma testimonia anche la passione e la dedizione degli artigiani birrai italiani. Il Barcelona Beer Challenge 2024 ha sottolineato ancora una volta il valore e la rilevanza del settore birrario italiano a livello globale, lasciando un’impronta indelebile nel panorama della birra artigianale mondiale.

Informazioni su Redazione 1021 Articoli
Nonsolobirra è un portale che si occupa di informazione e cultura birraria, nato nell'autunno del 2008 per Ascoltare e parlare di Birra Artigianale