Il Veneto è risaputo essere una regione prettamente votata alla produzione di vino, al 2016, dati della nostra ricerca si contano più di 25.538 (dati Veneto Agricoltura), produttori di vino, dal lontano ormai 1997 anno che vede la prima apertura, la tendenza sta cambiando, alla fine del 2017 il numero di produttori di birra tocca quota 118 unità, suddivise principalmente in due categorie produttori con impianto (birrifici) e produttori senza impianto (beer firm).

Andiamo ora a scoprire il posizionamento all’interno della regione:

Provincia Birrifici Beer Firm Totale
       
Belluno 3 0 3
Padova 12 6 18
Rovigo 2 1 3
Treviso 21 11 32
Venezia 10 7 17
Verona 15 9 24
Vicenza 15 6 21
       
Totali 78 40 118

Come si denota la provincia con più produttori presenti e quella trevigiana, seguita da quella vicentina ex equo a quella veronese, mentre per le beer firm e ancora la provincia trevigiana a dettare le regole, seguita questa volta dalla veronese,  e nel complesso il rapporto totale tra birrifici e beer firm si attesta quasi alla parità.

Il trend di settore anche in Veneto, come nel resto del paese conferma la sua costante crescita, confermando che il segmento della birra artigianale in Italia gode di ottima salute, andiamo ora ad analizzare l’andamento annuo fin dalla prima apertura del 1997.

Dati aggiornati al dicembre 2017

Analizzando il grafico possiamo notare che dopo una lenta e altalenante ascesa dal 1997 al 2011, con 33 produttori, il quadriennio che va dal 2012 al 2014 conta un numero di aperture tra birrifici e beer firm con una media di circa 11 nuove aperture annue, per un totale di 31,  il 2016 è l’anno che registra più aperture con un numero che si attesta sulla cifra di 21, seguito da un 2017 che registra una leggera flessione ma che comunque conta la seconda cifra annua 17 nuovi produttori.

Le chiusure in questi primi vent’anni che stiamo analizzando denota che il movimento birra artigianale veneto e qualitativamente sano, dal 1997 al 2017 registriamo solo  15 chiusure “12 birrifici e 3 beer firm”.

Andiamo ora a conoscere le realtà venete anno per anno.

L’anno 1997 vede l’apertura del birrificio VECCHIO BIRRAIO di Marsango di Campo San Martino (PD) e del birrificio SAN GABRIEL di Ponte di Piave (TV) ambedue ancora in attività.

Il 1998 registra l’apertura della LOCANDA DI CECCHET a Belluno successivamente poi chiusa.

Il 1999 è il momento dei due birrifici vicentini SANCOLODI, Casoni di Mussolente e seguito da ARTE BIRRAIA di Seren del Grappa, il primo ancora in attività il secondo risulta chiuso.

Il 2000 registra l’apertura del bellunese BIERSTUBE a Alleghe ancora in attività, il veronese VICHINGO a San Giovanni Ilarione e i due vicentini CAPOCACCIA a Semonzo del Grappa e VALLEY BEER a Chiampo, tutti e tre poi chiusi.

Il 2001 non registra nessun nuovo produttore, mentre nel 2002 e il turno del veneziano POSTIER a Santa Margherita di Caorle, del veronese GEM’S a Lazize, ambedue ancora produttivi, anche se si vocifera che il Gem’s non produca più, seguiti dal bellunese BRENTA e dal trevigiano BARCHESSA DI VILLA POLA, chiusi ambedue, anche se a noi risulta che l’impianto del Pola sia ancora attivo e produca le birre del birrificio Birra 98 che vedremo poi.

Il 2003 dove registriamo l’apertura del BIRRACRUA a Vicenza che produce tuttora.

Il 2004 non registra nulla, mentre nel 2005 e il BEFED di Mestre (VE) a aprire. “ancora in attività”

Il 2006 registra l’apertura di tre birrifici trevisani, 32VIA DEI BIRRAI a Pederobba, LA GASTALDIA a Pieve di Soligo e M’ANIS a Montebelluna, tutti è tre produttivi.

Il 2007 e il veronese BIRRA MASTINO prima a Mezzane poi trasferitosi a San Martin Buon Albergo e del primo beer firm CA’ FORESTO di Caerano San Marco (TV) tutt’oggi produttivi.

Il 2008 apre BIRRA DALLE RIVE (Fraska) a Zugliano (VI), BIRRA DEL GRILLO (ex Deb e Dez) a San Pietro di Cadore (BL), il BIRRONE a Isola Vicentina (VI), MORGANA a Morgano (TV) e i due beer firm DA PIAN a Ponzano (TV) e DE TACCHI a Grantortino (PD) tutti in attività.

Il 2009 registra l’apertura del veronese MALOL a Verona, del  HABEMUS a Montebelluna (TV) ” ambedue poi chiusi, <<Habemus poi riaperto con il nome di Mezanino>>, del TREVIGIANO a Silea (TV) ancora in attività.

Il 2010 e la volta di ACELUM, Castelcucco (TV), BAV BIRRIFICIO ARTIGIANALE VENEZIANO a Maerne di Martellago (VE), BIRRIFICIO DI QUERO a Quero (BL), CAMPO BIONDO a Conselve (PD), CASA VECCIA a Camalò (TV) e il beer firm BIRRA TEMPESTA a Noale (VE) di cui non abbiamo più notizie ufficiali, tutti comunque produttivi.

Il 2011 registra l’apertura del BIRRIFICIO ESTENSE a Montagnana (PD),  IL BIRRIFICIO OFELIA a Sovizzo (VI) e le beer firm SLEALE di Verona e BIRRA DEL NANI a Nanto (VI), e FIVE TO SIX di Vicenza, tutte regolarmente aperte e produttive tranne il Five to Six.

Il 2012 apre con il birrificio ANTONIANO di Villafranca Padovana (PD), BRADIPONGO, a Colle Sant’Umberto (TV), CAMERINI di Piazzola sul Brenta (PD), LUCKY BREWS a Vicenza, CORTI VENEZIANE a Dolo (VE), CRAK (ex Olmo) a Campodarsego (PD), GALIVM a Vittorio Veneto (TV), LA GROLETA a Rivoli Veronese (VR), OTTURN a Sargareda (TV),  e le beer firm BARACCA BEER a Bavaria di Nervesa della Battaglia (TV) e K3BRAUER a Scorzè (VE), tutti in attività.

Il 2013 apre a Cerea (VR) il birrificio 9PUNTO1, il birrificio AMALDI a Pastrengo (VR) a Affi (VR) il BENACO 70, a Zero Branco (TV) il birrificio BIRRA DEL DOGE, a Follina (TV) BIRRA FOLLINA, i due veronesi LESSTER – LESSINIA a Grazzana e il birrificio MASTRO MATTO a Verona, a Lendinara registriamo l’apertura del RATTABREW, tutti in attività mentre CAPPUCCINI 11 di Chiampo (VI) e K&L di Santorso (VI) anno chiuso la loro attività, il 2016 oltre ai birrifici sopra citati registra l’apertura delle beer firm: AQUA ALTA  a Mirano (VE), LA FAGIANA a Ereclea (VE), LA BIRRA DEL CARPISTA a Treviso e LAKOTA a Cavaso del Tomba(TV), tutti in attività, mentre il beer firm BIRRIFICIO CONENSE  di Cona (VE) ha chiuso.

Il 2014 registra l’apertura dei birrifici B2O di Bibione (VE), CRUDEBEER di Sovizzo (VI), LABI di Rosà (VI), SOGNANDOBIRRA di Oderzo (TR), il birrificio di BIBIONE MACCARELLO di Bibione (VE), BIRRIFICIO DI CHIOGGIA a Chioggia (VE), tutti in attività mentre il birrificio RANIERA di Villa Bartolomeo (VR) ha chiuso, le beer firm ARCADIA di Padova, BAHUMER a Casale sul Sile (VE), BIRRA SABAZIOZ a Povegliano Veronese (VR), CASADEACOSTA a Musestre (TV), CEERBEER a Cornedo Vicentino (VI), R-Ale a Bassano del Grappa (VI), REALE a Preganziol (TV), RED BEAR a Venezia e SALGARO a Camposarego (PD) tutti in attività.

Il 2015 registra l’apertura dei birrifici AGRIBIRRIFICIO LUNA a Marostica (VI), AHPAH (77 Biscuit) a Bassano del Grappa (VI), BIRDO’ a Abano Terme (PD), BIRRA ’98 a Barcon di Vedelago (TV), DUE VALLI a Posina (VI), FIORI a Camalavicina (VR), SAN LEONE (Lyon) a Valeggio sul Mincio (VR), tutti in attività, le beer firm BIRRAIO DEL LAGO a Verona, HORTI a San Cosma di Monselice (PD), I FUSTI VENETI a Limena (PD), MESH a Santa Maria di Sala (VE), MR.SEZ a Campea (TV), PASUBIO a Torribelvicino (VI), PICCOLO BIRRIFICIO ATEO a Longare (VI), tutti in attività, mentre la beer firm WAR PIG di Verona e stata chiusa.

Il 2016 anno più cospicuo vede l’apertura dei birrifici 1058 di Canaro (RO), BIOVEFARI a Strà (VE), BIRRIFICIO VENETO a Trissino (VI), CASTRUM a Dossobuono (VR), COUTURE a Annone Veneto (VE), IL MAGLIO a Galliera Veneta (PD), INTERNO 7 a Terrazza Padovana (PD), LA RU a Cornuda (TV), LORENZETTO  a Conegliano (TV), MEZANINO a Montebelluna (TV), MONTEROSSO a Montegrotto Terme (PD), NANA’ a Colle Umberto (TV), NAPINTA a Montebelluna (TV), PETRA RUBLA a Pederobba (TV), SANTJAGO a Vittorio Veneto (TV), tutti in attività, e le beer firm BERICA 14 a Ponte di Mossano (VI), BIRRA DELLA VALPOLICELLA a Sant’ Ambrogio della Valpolicella (VR), CITTADELLA a Cittadella (PD), FORGOTTEN BEER a Sagareda (TV), ITA a Bigolino (TV), TARVISIUM a Ponzano (TV), Z4 ARTEBIRRA a Zevio (VR) tutti in attività.

Il 2017 registra l’apertura dei birrifici 3 VICHI  di Trebaseleghe (PD), BIRA di Dosson di Casier (TV), BIRRA MONTE BALDO a Caprino Veronese (VR), BIRRIFICIO DELLA SCALA a Verona, DOPPIO MALTO a Verona, EVOQUE a Trebaseleghe (PD), IL BALDO BIRRAIO a Costermano sul Garda, KRAKEN a Cornedo Vicentino (VI), LA PIAVE a Moriago della Battaglia (TV), LA VILLANA a Grantorto (PD), SIEMAN a Villaga (VI), e le beer firm 1703 a Covolo (TV), CHARLOTTE a Verona, GLEVUM a Verona, RUGBIRRA a Sona (VR), TORRE MOZZA a Rovigo, FACCI DA BERE a Bussolengo (VR), tutti in attività.

Il 2018 anno non in esame vede l’apertura del birrificio MANTO BIANCO di Quarto d’Altino (VE), in conclusione di questo nostro report sulle attività produttive birrarie venete, possiamo affermare che nella nostra regione la birra artigianale è presente e anche con un livello qualitativo elevato, ora sta a noi e a voi divulgare, informare e condividere questo nostro lavoro, facendo si che tutti possano conoscere e apprezzare le produzioni a “KM0” della nostra regione.

Questo nostro report e frutto di una nostra ricerca, se dovesse essere incompleto e inesatto sarebbe cosa gradita una vostra segnalazione in modo da integrare questo nostro lavoro.


Stefano Gasparini

Amministratore e l'ideatore del portale, principalmente si occupa della manutenzione e dell'aggiornamento del portale, segue e cura le recensioni, degustazioni e le relazioni con il pubblico e con i vari produttori. Collaboratore alla Guida ai Locali Birrai MOBI, vicepresidente della Confraternita della Birra Artigianale.

All author posts
[mc4wp_form id="73209"]