Oggi andrò a degustare e a descrivevi la ZURE VAN TILDONK del birrificio belga HOF TEN DORMAAL, con sede a Tildonk (fiandre occidentali), birrificio o meglio ex fattoria gestista da tre generazioni dalla famiglia JANSSENS, il birrificio nato nel maggio del 2009, e da considerarsi unico tra la maggior parte delle aziende birrarie belghe, autosufficiente al 99%, padre e figli JANSSENS producono birra con orzo e luppolo coltivati in casa, coltivando pure un loro ceppo di lievito e persino alimentando il birrificio con l’olio di colza che loro stessi avrebbero prodotto.

Dopo questa breve presentazione passiamo alla degustazione della ZURE VAN TILDONK.

Versata si presenta velata colore dorato con riflessi arancio, schiuma bianca con grana media con lieve persistenza, al naso note fruttate, agrumate, acidule, legno e muffa.

Ingresso in bocca morbido con note acidule importanti che lasciano spazio a note di pesca e arancia, sentori di legno, corpo medio con una media gasatura, la bevuta non risulta pulita, ma, in questo caso a mio parere non e da considerarsi un difetto ma un elogio.

Nel complesso risulta una birra rustica, viva, il bilanciamento in questo caso propende verso un acidità marcata ma non invasiva, leggermente bilanciata da note fruttate e agrumate che la tendono a smorzare leggermente, finale secco, corto con leggeri richiami terrosi e citrici.

A me personalmente questa ZURE intriga, riesce a regalarmi positive sensazioni, sia al naso, sia al palato.

Dati tecnici:

Nome: Zure Van Tirdonk – Produttore: Hof ten Dormaaal (BE)

Stile: Sour beer

Lotto e Scadenza: Non disponibile – Campione: Bottiglia 33cl

Grado Alcolico: 6%vol – Fermentazione: Spontanea

Note: Beer Shop 2.9€