Matteo Mincone

FOLGARIA. Matteo Mincone, birraio in Folgaria, vince il primo premio alla Fiera di Rimini , categoria “saison”, birra chiara, per birrai artigianali.

La giuria è composta da 40 giudici provenienti da ogni angolo del pianeta, i quali hanno il compito di proclamare le tre migliori birre per ogni tipologia di stile e birrificio più buono d’Italia.

Il birrario folgaretano che gestisce il “bar in piazza“, difronte alla decanale di S. Lorenzo di Folgaria, titolare del birrificio “Barbaforte” attualmente produce 4 birre; la chiara S. Lorenzo, l’Obice ambrata, l’Abete rossa e appunto la Quadro, una birra chiara speziata a base di radice di rafano, coriandolo, bucce d’arancia, radice di genziana trentina del Baldo, con la quale si è aggiudicato l’ambito premio.

Mincone riceve il primo premio alla fiera organizzata da “Unionbirrai”, raggiungendo l’ambito traguardo dopo anni di impegno diuturno nel settore. «Il sogno di una vita – racconta – che sarà coronato completamente quando avrò realizzato il mio birrificio in Folgaria, naturalmente di dimensione artigianale, quasi familiare».

Da notare che i birrifici artigianali non possono superare la produzione di 200.000 ettolitri anno. «Una quantità che non fa parte dei mie programmi, mi fermo a molto meno – spiega – Io punto ad una produzione di nicchia e alla qualità, voglio poter partecipare completamente alla filiera e gustarmi ogni centimetro del percorso produttivo».

Mincone ha già avviato le pratiche edilizie e finanziarie per poter realizzare la struttura che ospiterà i nuovissimi macchinari che servono a produrre il prezioso liquido che, si augura, potrà accompagnare i pasti dei folgaretani e dei turisti.

Determinazione, costanza assieme a grande preparazione professionalità nell’assemblare luppolo e malto con aromi tipici della montagna trentina e della produzione agricola italiana, hanno portato Mincone sul tetto dei birrai italiani.

 

 Fonte: Trentino corriere alpi